Venerdì 01 Ottobre 2010

«La rotatoria non c'entra con Brebemi»
Cala la tensione sul rondò di Caravaggio

Qualche fraintendimento c'è stato, perchè alla fine è emerso che il progetto della rotatoria di via Vidalengo, a Caravaggio adiacente alla stazione di servizio Q8 di Cesare Radaelli, non ha a che fare con i lavori per la Brebemi ma è di competenza della Provincia di Bergamo. Si tratterebbe infatti di un rondò inserito in una bretella che condurrà al casello della Brebemi di Caravaggio, in una rete viaria progettata da via Tasso.

Il decreto di esproprio che quindi era arrivato al benzinaio e che aveva dato il via al ricorso al Tar è stato ora ritirato, con Brebemi che evidenzia comunque la non responsabilità sul progetto della rotatoria. La palla passerebbe alla Provincia ma pare proprio che il problema si sia nel frattempo ridimensionato, considerando che la bretella in questione è ancora in fase di progetto: si suppone quindi che sarà presa in esame una modifica del raggio del rondò, affinchè non vada a impattare sull'area di servizio di via Vidalengo. «La rotatoria - aveva spiegato, ai tempi della polemica, Radaelli - è stata progettata a circa 20 metri dagli accessi della stazione di servizio non rispettando la normativa in materia che prevede che un distributore di benzina si debba trovare a non meno di 95 metri da svincoli stradali o rotatorie».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata