Lunedì 04 Ottobre 2010

Palpeggiò madre e figlia senegalesi
Val Seriana, condannato 75enne

Un pensionato 75enne di un paese della bassa Val Seriana è stato condannato dal Collegio del tribunale di Bergamo a un anno e otto mesi per violenza sessuale. Secondo i giudici avrebbe dato una pacca sul fondo schiena di una 14enne senegalese e poi, a distanza di tre mesi, un'altra alla mamma di lei, di 37 anni.

L'anziano, che non si è mai presentato in udienza, con difeso d'ufficio, è stato condannato a risarcire alla ragazza 5.000 euro, e alla madre di lei altri 2.500 come danni morali, oltre a 2.000 euro di spese legali. I due episodi contestati risalgono a aprile e luglio del 2009. Fatti i primi accertamenti, l'uomo si era trovato iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di violenza sessuale, e a giugno 2010 era stato rinviato a giudizio. Lunedì 4 ottobre l'ultima udienza del dibattimento. Il pm Letizia Ruggeri ha chiesto la condanna a 18 mesi di reclusione. I giudici hanno ritenuto credibile la versione dell'accusa, condannando l'anziano a venti mesi di reclusione.

e.roncalli

© riproduzione riservata