Lunedì 04 Ottobre 2010

Con la Junior Chamber International
più opportunità per gli universitari

È stata infatti presentata presso la Facoltà di Economia dell'Università di Bergamo la Junior Chamber International, organizzazione giovanile su scala mondiale che, dallo scorso anno, è sbarcata nella nostra città. Presente in oltre 100 paesi, Jci si propone di contribuire all'avanzamento della comunità globale assicurando ai giovani opportunità di crescita personale, professionale e sociale. I soci, oltre 200.000 in tutto il mondo, hanno un'età compresa tra i 18 e i 24 anni.

«Jci è un'organizzazione di giovani che condividono valori come la responsabilità sociale e la fratellanza umana e che riconoscono che la personalità umana sia la più preziosa delle ricchezze. Il nostro motto è Be better perché solo promuovendo cambiamenti positivi in noi stessi possiamo agire positivamente all'interno della comunità - ha sottolineato Chiara Milani vicepresidente internazionale di Jci e giornalista lombarda -».

«Abbiamo voluto dare la possibilità ai nostri studenti di conoscere una realtà di rilievo, visto il crescente interesse per le esperienze all'estero- ha affermato Cristiana Cattaneo, vice coordinatrice della Commissione relazioni internazionali dell'Università di Bergamo- e le opportunità offerte da queste organizzazioni ben si inseriscono nel processo di internazionalizzazione in atto presso l'Ateneo bergamasco, che porterà nei prossimi anni, all'avvio di corsi in lingua inglese».

Al momento si raccolgono adesioni per la creazione del team bergamasco, da inserire poi nella Jci italiana.
Per informazioni: segreteria@jciitaliana.com

e.roncalli

© riproduzione riservata