Martedì 05 Ottobre 2010

Ha in casa 640 Kg di hashish
Arrestato un «buttafuori»

I carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto operativo di Bergamo hanno arrestato L.M., 30enne regolare in Italia, buttafuori di un locale notturno e residente a Torino, con l'accusa di detenzione di 640 chilogrammi di hashish. Nel corso di un'indagine, e dopo sequestri di droga destinati al mercato bergamasco e lombardo per oltre 800 chilogrammi negli ultimi 3 mesi, i carabinieri hanno tenuto sotto controllo l'extracomunitario, con appostamenti vicino alla sua abitazione a Torino, in via Vicenza: l'uomo era infatti sospettato di stoccare lo stupefacente nel suo appartamento, per poi trasportarlo in Lombardia.

I militari hanno fatto irruzione nella sua abitazione dove hanno trovato un trolley porta spesa con 25 chili di hashish in panetti, mentre all'interno di un furgone Opel Combo erano già nascosti altri 615 chili di hashish, tutti confezionati in pacchi di tela juta da 33-35 kg, ciascuno dentro scatole di cartone con tanto di pellicola pneumatica da imballaggio e bolla di spedizione dalla Spagna.

Il marocchino, che nel frattempo si era allontanato dall'appartamento, è stato rintracciato: l'uomo aveva infatti chiamato il 112 per simulare un furto nella sua casa, cercando così di eludere le indagini. Fermato nei pressi della sua abitazione, è stato arrestato e condotto in carcere a Torino a disposizione del magistrato.

Al dettaglio la vendita dei 640 kg di stupefacente, in procinto di essere trasportato nel milanese/bergamasco, avrebbe fruttato circa 3 milioni di euro.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata