Giovedì 14 Ottobre 2010

Belle Air Europe
porta nei Balcani

Un ponte di collegamento fra l'Europa e i Balcani. E' con questo scopo che la compagnia aerea Belle Air Europe ha annunciato il volo Orio al Serio-Pristina che sarà operativo dal prossimo 6 novembre. Il nuovo collegamento è stato presentato questa mattina - giovedì 14 ottobre - nella sede della Sacbo, società di gestione dello scalo orobico.

Il volo Belle Air per Pristina, e in code share verso Tirana, sarà inaugurato sabato 6 novembre e sarà operativo fino all'11 dicembre (una volta la settimana sempre di sabato) con un velivolo At372 capace di 68 posti. Il volo parte da Pristina alle 15,10 e arriva a Orio al Serio alle 17,40; riparte dallo scalo orobico alle 18,30 e atterra a Pristina alle 21.

Dal 16 dicembre al 26 marzo 2011, il volo sarà operato due volte alla settimana, il giovedì e la domenica. Questi gli orari: partenza da Pristina alle 13, arrivo a Orio al Serio alle 14,50; partenza da Orio al Serio alle 15,40, arrivo a Pristina alle 17,30. La compagnia aerea Belle Air è già attiva a Orio con un volo su Tirana, nei progetti più vicini vi sono anche collegamenti con Ancona e da Ancona per i Balcani.

Sale così il numero di passeggeri all'aeroporto cittadino che secondo le previsioni dei dirigenti della Sacbo, entro il 2010, raggiungeranno quota 7.760.000: un nuovo record verso il 2011.


«L'apertura delle nuove rotte gestite da Belle Air Europe sullo scalo bergamasco - recita una nota della Sacbo - accresce la capacità di collegamento e di scambio e apre nuove prospettive al turismo e agli investimenti produttivi. Belle Air Europe è una società italiana costituita nel luglio del 2009, nata da un progetto industriale che vede coinvolta anche Belle Air. Tra gli obiettivi vi è quello di creare un mercato regionale domestico e internazionale, impiegando aeromobili nella fase iniziale ATR72-500 di ultima generazione e di nuova fabbricazione, e nella fase successiva (entro fine anno) anche Airbus A319, utilizzando come base l'Aeroporto di Ancona. La mission è di servire il mercato dei Balcani collegando così molte città italiane ed europee con l'Albania, il Kosovo, la Macedonia, la Croazia e in futuro anche la Grecia e la Turchia».

«Belle Air Europe - prosegue la nota - ha ritenuto di investire in: management di grande esperienza nel settore dell'Aviazione Civile internazionale; impiego di aeromobili nuovi di fabbrica, dotati degli ultimi sistemi di controllo per la navigazione aerea e di motori a ridotto consumo di carburante ed a bassa emissione di CO2, nel rispetto delle norme ambientali; personale navigante, comandanti e copiloti italiani con una grande esperienza. Un progetto che è una risposta concreta a una domanda di trasporto cresciuta e qualificatasi nel corso di questi anni, anche in funzione della forte attrattiva esercitata specie nel settore business ed etnico delle aree servite».

e.roncalli

© riproduzione riservata