Lunedì 18 Ottobre 2010

Gorle: chiude la strada della scuola
Caos, code, automobilisti inferociti

Mattinata difficile quella di lunedì, 18 ottobre, per il traffico a Gorle. L'amministrazione comunale ha fatto partire la sperimentazione viabilistica con la chiusura al traffico dalle 7,45 alle 8,15 (e dalle 12,45 alle 13,15) di via Libertà, per proteggere l'ingresso a scuola dei bambini e dei ragazzi che frequentano il polo scolastico (asilo, elementari e medie).

Via Libertà - che collega via don Mazza (la Bergamo-Gorle) con via Roma (Gorle-Seriate) passando a fianco del Quartiere Baio - è una strada molto trafficata, utilizzata da chi viene dalla città ed è diretto a Seriate come alternativa a via Borgo Palazzo. La strada è stata chiusa al traffico per metà del suo percorso e i veicoli sono stati deviati verso via Marconi (dove negli stessi orari viene ripristinato il doppio senso di marcia).

In mezzo però ci sono due semafori, e la coda si è allungata in via don Mazza fino a raggiungere il rondò delle Valli a Bergamo. Superlavoro per la polizia locale di Gorle e automobilisti inferociti.

La sperimentazione è prevista dal 18 ottobre al 26 novembre per i soli giorni da lunedì a venerdì dalle 7.45 alle 8.15 e dalle 12.45 alle 13.15, mentre nelle restanti ore la viabilità rimarrà inalterata.

Ecco uno dei commenti giunti in redazione
«Pur apprezzando sempre la salvaguardia della sicurezza degli scolari - ci scrive Marco - vorrei esprimere il mio punto di vista di pendolare che passa ogni giorno dalla strada in questione:
1) megli orari in oggetto la strada è sempre stata ben presidiata dalla polizia municipale, il che garantisce un ottimo controllo della sicurezza degli scolar; 2) se si ferma una strada di primaria importanza si deve proporre una alternativa realistica e segnalarla agli automobilisti.
Suppongo che, essendo il primo giorno di chiusura, i sig.ri amministratori del Comune di Gorle abbiano presidiato la strada e abbiano quindi assistito alla drammatica situazione creata. In direzione di Bergamo la coda, praticamente ferma, di automobilisti inferociti arrivava fino al rondò delle Valli.
Nel mio caso l'alternativa è passare da da Borgo Palazzo, proseguire fino a Seriate da li tornare indietro verso Gorle andando a congestionare ulteriormente quell'area.
Spero vivamente in un ripensamento».

r.clemente

© riproduzione riservata