Sabato 30 Ottobre 2010

Stezzano, rapinata in tabaccheria
«Ora giochiamo i numeri al lotto»

Rapina a Stezzano nella serata di venerdì 29 ottobre. Intorno alle 18.30 un uomo armato di pistola ha minacciato la titolare della tabaccheria di via Roma, facendosi consegnare il denaro custodito in cassa: una somma compresa tra i 300 e i 600 euro.

La donna, sotto choc, ha chiamato i carabinieri solo dopo due ore dalla rapina e ora i militari di Stezzano stanno indagando sul colpo. Poi, per superare la brutta esperienza, la titolare della tabaccheria ha pensato bene di appendere nel suo esercizio commerciale un cartello: «Rapina a mano armata - vi si legge -: 29, 10, 46», un consiglio per tutti i clienti per far giocare i numeri del «colpo» al lotto.

Quella alla tabaccheria di via Roma è già la seconda rapina a mano armata accaduta in appena due giorni a Stezzano. Mercoledì sera, alla stessa ora, infatti, i banditi avevano assaltato il benzinaio Agip di via Boito, nei pressi della ex Città convenienza. Anche in quel caso ad essere rapinata era stata una donna, gestore del distributore, che si trovava sola al momento del colpo. I rapinatori, due uomini dal volto travisato e armati di un fucile a pompa, avevano minacciando la donna facendosi consegnare l'incasso della giornata. Fuggiti a bordo di una Y10 bianca, l'auto, risultata rubata, era stata subito ritrovata nel parcheggio della Semeraro, ad appena duecento metri dal benzinaio.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata