Giovedì 04 Novembre 2010

Forza Nuova: «Sabato giornata pacifica»
Gli Antifascisti: «Siamo preccupati»

Sabato 6 novembre alle 16 in via Borgo Palazzo 59 è in programma l'inaugurazione della nuova sede di Forza Nuova a Bergamo e, in contemporanea, sarà presentato il progetto sociale «Antoine de Saint-Exupéry».

«Ordine Futuro aprirà il proprio circolo presentando l'omonima rivista ed organizzando una tranquilla giornata di festa identitaria - dichiara Pierpaolo Nicora, responsabile Formazione di Ordine Futuro Bergamo -. Lo spazio dedicato al leggendario aviatore Antoine de Saint-Exupéry nasce dalla volontà dei militanti forzanovisti orobici di creare un ambiente plurale, apartitico ed aperto a tutte le realtà identitarie bergamasche. Il desiderio d'incontrarsi, di conoscersi, d'elaborare assieme una cultura che sia valida alternativa al perdurare del disastro sociale in atto e, quindi, capace, nel tempo, d'offrire risposte concrete e responsabili, come di creare insieme una rete provinciale di sostegno solidale, hanno spinto nel dare vita ad uno spazio che sia punto di riferimento per tutti i cittadini bergamaschi».

Troveranno spazio all'interno dei locali di Ordine Futuro, e parteciperanno all'iniziativa di sabato, oltre che Forza Nuova e Lotta studentesca, realtà come la Lega della Terra, , il comitato No194, l'ASSC, il gruppo di acquisto solidale Compra italiano e i ragazzi di Berghem Crew.

I rappresentanti di Ordine Futuro sottolineano poi: «Riteniamo doveroso segnalare come già in passato abbiamo ospitato, ascoltato e dibattuto con personaggi non esclusivamente appartenenti all'ambiente forzanovista». Una sottolineatura probabilmente detatta anche dal fatto che il Comitato di antifascisti bergamaschi ha preannunciato per sabato pomeriggio un presidio alle 14 in Piazza Sant'Anna, oltre alla partecipazione a una contromanifestazione a Brescia il 13 novembre.

«L'inaugurazione della nuova sede di Forza Nuova - si legge in un comunicato degli Antifascisti bergamaschi - è l'atto disperato di un "partito" ormai morente, con un'emoraggia di militanti costante e copiosa, nemmeno in grado di riuscire a raccogliere le firme per presentarsi alle elezioni. Ma soprattutto un "partito" lacerato da conflitti interni maturati per le trattative sottobanco condotte dal duro e puro Roberto Fiore per avere una poltroncina nel Pdl. Ed è in tale scenario che si collocano l'inaugurazione della sede a Bergamo e la manifestazione nazionale del 13 novembre a Brescia».

Sull'inaugurazione è intervenuto anche Ezio Locatelli, segretario provinciale di Rifondazione Comunista e portavoce della Federazione della Sinistra: «Non è possibile tacere a fronte della decisione di Forza Nuova, gruppo politico di orientamento neonazista, di aprire una sede in una delle vie più importanti e frequentate di Bergamo quale è Via Borgo Palazzo. Ci ricordiamo tutti della parata paramilitare del 28 febbraio inscenata in città da questo gruppo con caschi, spranghe, cori e saluti di stampo fascista. Ora che dire della decisione di questo gruppo, specializzato nel fomentare odio e violenza, aggressioni di vario genere di insediarsi poco più in là dalla sede provinciale di Rifondazione Comunista-Federazione della Sinistra che è anche sede di numerose associazioni, di insediarsi a breve distanza dalla sede provinciale dell'Anpi e da sedi sindacali, nonché a breve distanza da negozi o locali pubblici gestiti e frequentati fra l'altro da cittadini extracomunitari? - scrive in un comunicato -. Questa apertura di sede è una provocazione e una minaccia a fronte della quale invitiamo a protestare fermamente, in forme pacifiche e non violente. Nessuno si presti a provocazioni!».

A margine della manifestazione del 4 novembre, l'ing.Salvo Parigi, presidente provinciale dell'A.N.P.I. e l'avv. Carlo Salvioni, Presidente del Comitato Bergamasco Antifascista, si sono trattenuti a cordiale colloquio con il Prefetto dott. Andreana e con il Questore dott. Ricciardi, ai quali hanno fatto presente «la viva preoccupazione delle forze politiche e delle associazioni democratiche antifasciste per l'annunciata inaugurazione della nuova sede di Forza Nuova nel quartiere di Borgo Palazzo, il prossimo 6 novembre».

In particolare è stato fatto presente alle massime autorità istituzionali, preposte alla sicurezza e all'ordine pubblico, che «è fortemente auspicabile che non si ripetano fatti come quelli del 28 febbraio 2009 e che comunque non dovranno essere tollerati cortei e manifestazioni apologetiche del fascismo e del nazismo».

Il Prefetto e il Questore hanno ribadito «che da parte delle forze di polizia verrà garantita la massima sicurezza per i cittadini ed evitata, nel limite del possibile, ogni forma di violenza e la commissione di reati».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata