Lunedì 22 Novembre 2010

Sulle strade 70 morti da gennaio
Nel 2009 ogni giorno 12 feriti

I morti sulle strade della Bergamasca da gennaio a novembre sono stati 70, a cui vanno aggiunti altri 15 bergamaschi vittime di incidenti fuori provincia: in totale dall'inizio dell'anno ci sono state 85 tragedie stradali. Confrontando questi dati con le statistiche dell'anno scorso (sempre nel periodo gennaio-novembre) si registra un calo: nel 2009 infatti erano state 75 le vittime sulle strade bergamasche, più altre 15 fuori provincia, per un totale di 90 morti.

Ma la statistica degli incidenti peggiora se si conteggiano i feriti in generale a causa di scontri sulle strade. Nella Bergamasca i feriti sono oltre dodici al giorno. I dati sui feriti (aggiornati al 31 dicembre 2009) sono il frutto delle statistiche raccolte da Istat ed elaborate dall'Automobile club italiano.

Nel 2009 nella Bergamasca sono stati conteggiati 3.221 incidenti stradali (quasi 9 al giorno) che hanno avuto come prima conseguenza quella dei feriti: 4.325. È bene precisare che questi dati si riferiscono esclusivamente agli incidenti per i quali è stato richiesto l'intervento delle forze dell'ordine e non comprendono quelli per così dire di minore entità.

A confermare che la maggior parte degli scontri è in ambito urbano, il dato dell'analisi Aci. Sono stati 2.066 i sinistri sulle strade della città e dei paesi nel centro abitato, altri 474 incidenti si sono verificati su «altre strade entro l'abitato», ovvero strade statali o provinciali che attraversano le zone urbane. Da qui si desume che il 79% dei casi è avvenuto in ambito urbano.

 Un dato che deve certamente far riflettere, poiché la distrazione è certamente alla base della maggior parte degli incidenti.
Leggi di più su L'Eco di lunedì 22 novembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata