Martedì 07 Dicembre 2010

«Ingiusta detenzione per Fikri»
I legali valutano un risarcimento

Stanno valutando una richiesta di risarcimento per ingiusta detenzione i legali di Mohammed Fikri, il marocchino fermato e poi scarcerato in relazione alla scomparsa di Yara Gambirasio. Ad annunciarlo uno dei difensori, Giovanni Fedeli.

A quanto si è saputo, sarebbe stato chiarito anche un altro elemento a carico dell'immigrato e che ha portato al suo fermo. Secondo le dichiarazioni di Fikri, l'immigrato aveva buttato via la scheda del telefono cellulare della sua fidanzata perchè la ragazza riceveva delle attenzioni moleste. Poichè Fikri stava andando in Marocco, in questo modo, voleva impedire che la fidanzata fosse disturbata.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata