Martedì 14 Dicembre 2010

Ospedali e ticket sanitari
Treviglio paga già on line

Garantire all'utenza comodità e sicurezza nel pagamento dei ticket sanitari per prestazioni ambulatoriali prenotate ed esami di laboratorio analisi, evitando le snervanti code agli sportelli. Queste alcune delle peculiarità del nuovo sistema di pagamento «on line» che da martedì 14 dicembre entrerà in funzione nelle quattro strutture sanitarie e nei sette presidi polispecialistici dell'Azienda Ospedaliera di Treviglio.

L'introduzione del sistema avviene dopo un anno e mezzo di sperimentazione voluta dalla Regione proprio nell'ospedale trevigliese, dove è stato portato avanti il necessario sviluppo e appurati i vantaggi. Un sistema che entro tre anni dovrebbe essere adottato da tutte le realtà ospedaliere regionali. Per ora si tratta del primo sistema così completo varato negli ospedali della nostra Provincia e nei giorni scorsi illustrato per il conseguente lancio anche nel Milanese.

Il via ufficiale del sistema, che segnerà per gli utenti un radicale cambiamento nel modo di rapportarsi con pagamenti delle prestazioni sanitarie, è stato dato dall'assessore regionale alla Sanità, Luciano Bresciani, e dal direttore generale dell'Azienda Ospedaliera di Treviglio, Cesare Ercole.
Il sistema definito «PagoCrs» è veloce, sicuro, affidabile e si attiva con una semplice registrazione iniziale che consente all'utente di effettuare i pagamenti da casa o da qualunque postazione internet, usando la propria tessera sanitaria. Per poter aderire servono un computer connesso a internet e, per l'utilizzo della carta regionale dei servizi, un lettore di smart card. Sul sito www.crs.lombardia.it è possibile scaricare l'elenco dei lettori compatibili con la crs.

Secondo i tecnici che hanno elaborato il progetto - anche se non proprio per chi mastica a fatica di internet, soprattutto la gente di una certa età - accedere al servizio è facilissimo: «Lo si fa tramite il sito dell'Azienda Ospedaliera di Treviglio, www.ospedale.treviglio.bg.it, cliccando sull'icona PagoCrs, oppure direttamente collegandosi con www.pagocrs.com».

a.ceresoli

© riproduzione riservata