Domenica 26 Dicembre 2010

Rubano ad Azzano e scappano
Inseguimento: tre arresti

Un furto, un inseguimento, due incidenti e un arresto. È successo di tutto la vigilia di Natale tra Azzano e Stezzano. I carabinieri hanno arrestato un diciassettenne croato bloccato dopo un furto in casa assieme a un complice, che è scappato a piedi, mentre gli altri due suoi presunti complici, anche loro in fuga dopo aver speronato la pattuglia dell'Arma, si sono schiantati frontalmente con una Smart e, probabilmente a loro volta feriti, sono a loro volta scappati a piedi. In tasca al minorenne i carabinieri hanno recuperato 5 orologi rubati.

Tutto è cominciato attorno alle 19,50 di venerdì 24 dicembre, quando ai carabinieri della stazione di Stezzano è stato segnalato un furto in abitazione in via Fermi ad Azzano. I militari si sono precipitati in zona, soprendendo due ladri in fuga a bordo di una Fiat Brava scura: i malviventi hanno speronato la pattuglia e si sono dileguati. Pochi minuti più tardi la stessa auto si è scontrata frontalmente con la Smart.

Dopo lo scontro i due, probabilmente feriti al capo per l'impatto con il parabrezza, si sono dileguati a piedi, facendo perdere le loro tracce. La conducente della Smart è stata invece soccorsa dal personale del 118 e portata ai Riuniti: non è grave.

Quasi contemporaneamente i carabinieri di Stezzano, sempre nella zona di Azzano dove era appena stato messo a segno il colpo, hanno individuato il diciassettenne croato, autore – probabilmente assieme ai due scappati con la Brava, che si trovavano fuori casa a far da palo – del colpo in abitazione. Dall'appartamento mancavano 7 orologi e 600 euro. In tasca al minorenne i carabinieri di Stezzano hanno recuperato 5 degli orologi rubati. Gli altri due, così come il denaro contante, probabilmente li aveva messi in tasca il quarto ladro, che si trovava con il diciassettenne ma che è riuscito a fuggire a piedi.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata