Giovedì 30 Dicembre 2010

I genitori a volontari e forze dell'ordine
«Vorremmo inchinarci davanti a voi»

Questa è la lettera che Maura e Fulvio Gambirasio, genitori di Yara, hanno inviato a Natale ai volontari e ai rappresentanti delle forze dell'ordine impegnati nelle ricerche della loro bambina.

Vorremo abbracciarvi tutti, vorremmo ringraziarvi personalmente, vorremmo stringere le vostre mani logorate dal freddo e dal gelo. Vorremmo aiutarvi materialmente con la nostra presenza, vorremmo consolarvi ogni sera quando rientrate nelle vostre case stanchi e sconsolati, vorremmo alimentare il vostro coraggio e la forza d'animo che vi spinge a credere e a continuare. Vorremmo rinvigorire la speranza che risiede in voi e che vi sorregge giorno dopo giorno. Vorremmo inchinarci davanti a voi tutti, giovani e anziani, genitori e figli, volontari e gente comune, forze dell'ordine e semplici cittadini, giornalisti e politici, ricchi e poveri, alti e bassi, forti e deboli, brembatesi e non, tutti diversi fra voi ma nello stesso tempo tutti accomunati da un indescrivibile amore, che vi fa onore e soprattutto degni di una smisurata riconoscenza, da parte di una piccola famiglia che vi ammira ed è fiera del vostro grande segno d'amore e di speranza. Grazie.

Fulvio e Maura Gambirasio

e.roncalli

© riproduzione riservata