Martedì 04 Gennaio 2011

Auto contro un muro alla Fara
I residenti: curva troppo pericolosa

Incidente nella notte tra lunedì 3 e martedì 4 gennaio alla Fara, in Città Alta. Intorno alle 2.30 una Peugeot 206, guidata da un esercente di Città Alta, stava scendendo verso Bergamo bassa quando alla curva di via Fara, all'altezza del civico 5, è finita fuori strada dopo uno spettacolare testa-coda. Fuori controllo, la vettura è piombata sul marciapiede ed è scivolata sull'erba per una decina di metri prima di schiantarsi contro il muro dell'edificio del civico 7. 

L'automobilista è uscito illeso dallo schiato: deve la sua fortuna al fatto che tra l'erba e il muro c'è un fossato protetto da una robusta ringhiera, nell'incidente andata completamente distrutta.

Nel giro di tre mesi questo è il terzo incidente con circostanze simili. Un paio di mesi fa si è sfiorata la tragedia quando una Bmw condotta da un romeno con a bordo una ragazza è finita in un ammasso di rottami sul campo della Fara, dopo aver divelto una panchina (non ancora sostituita dal Comune, ndr) e due panettoni di cemento.
«Da diverso tempo i residenti chiedono che in prossimità della pericolosa curva vengano posizionati dei dissuasori - spiega un abitante della zona -, così da costringere gli automobilisti a rallentare. Finora le nostre sono state esortazioni inascoltate».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata