Martedì 04 Gennaio 2011

Le indicazioni di 300 sensitivi
non hanno portato risultati

"Sono stati in tutto 300 tra sensitivi e sensitive ad aver contattato negli ultimi 39 giorni i carabinieri e la polizia di Bergamo per dare indicazioni sul caso di Yara Gambirasio, convinti di poter aiutare le ricerche e poter facilitare il ritrovamento della ragazzina di Brembate Sopra. Ma nessuno, finora, ha dato indicazioni utili".

A dirlo è un investigatore di Bergamo che sta seguendo il caso. Le ricerche proseguono ovunque. A Brembate Sopra è arrivata anche Maria Rosa Busi, bresciana, la sensitiva che nel 2005 aiutò a ritrovare la giovane Chiara Bariffi nel lago di Como. Non mancano le segnalazioni di decine di persone che sostengono di aver visto Yara, dalla Svizzera ad Aosta fino alla Sicilia. Sono quindi state mobilitate le questure e i comandi dei carabinieri di tutta Italia e, per quanto riguarda l`estero, è stata allertata l'Interpol.

e.roncalli

© riproduzione riservata