Martedì 11 Gennaio 2011

In bici travolta mentre attraversa
uccisa da furgone pirata a Seriate

Un pirata della strada ha travolto e ucciso una ciclista a Seriate ed è fuggito. Si è fermato, ma non è neppure sceso: un istante dopo è ripartito. A raccontare tutto quello che è successo è stato un giovane immigrato che ha assistito alla scena: ora i carabinieri sono a caccia di un furgone bianco.

La vittima stava percorrendo la pista ciclabile a lato della strada, in via Nazionale, sulla ex statale che porta ad Albano Sant'Alessandro. Lasciata la ciclabile, ha provato ad attraversare la strada all'altezza di un ristorante cinese e italiano. In quel punto ci sono anche le strisce pedonali.

Proprio in quell'istante è sopraggiunto il furgone che l'ha travolta. Il guidatore, secondo la testimonianza del tunisino, si sarebbe fermato. Poi però, senza neppure scendere, ha ingranato la marcia ed è ripartito.

Sul posto il 118 di Bergamo ha subito inviato una ambulanza e un'auto medica, al fianco degli agenti della polizia locale di Seriate. Il luogo dell'incidente è stato raggiunto anche da una pattuglia dei carabinieri di Seriate. Purtroppo per la ciclista - una cinquantenne romena che abita a Seriate - non c'era più nulla da fare.

I militari hanno subito diramato la descrizione del furgone bianco ed è iniziata la caccia al pirata della strada: via Nazionale intanto  è stata parzialmente bloccata per consentire l'intervento dei soccorritori e i rilievi dell'incidente.

Poco più tardi un furgone bianco è stato fermato ad Albano, ma il guidatore è risultato estraneo all'investimento.

r.clemente

© riproduzione riservata