Venerdì 21 Gennaio 2011

Vedeseta? In provincia di Brindisi
Gaffe della Gazzetta Ufficiale

Siamo poi certi che lo «Strachitunt» è bergamasco. Mentre non sono ancora conclusi i festeggiamenti per il raggiungimento dell'agognato Dop, la protezione della denominazione d'origine, la Gazzetta Ufficiale fa presente che Vedeseta è in provincia di Br, ovvero Brindisi. Lapsus, errore di battitura' Speriamo in ogni caso che la svista non infici o comprometta qualcosa. Ad accorgersi del refuso il nostro lettore  Matteo Del Negro di Bergamo che riporta il testo integrale della Gazzetta Ufficiale.


GAZZETTA UFFICIALE

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali esaminata la domanda intesa ad ottenere la protezione della denominazione «Strachitunt» come denominazione di origine protetta ai sensi del Regolamento (CE) n. 510/06 del Consiglio del 20 marzo 2006, presentata dal Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione dello Strachitunt Valtaleggio, con sede c/o Sede Comunale Vedeseta (BR), via Don Arrigoni n.7, acquisito inoltre il parere della Regione Lombardia esprime parere favorevole sulla stessa e sulla proposta di disciplinare di produzione nel testo di seguito riportato. Le eventuali osservazioni, adeguatamente motivate, relative alla presente proposta, dovranno essere presentate, al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali - Dipartimento delle politiche competitive del mondo rurale e della qualita' - Direzione generale dello sviluppo agroalimentare e della qualita' - SAQ VII - Via XX Settembre n. 20, 00187 ROMA - entro 30 giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana della presente proposta, dai soggetti interessati e costituiranno oggetto di opportuna valutazione da parte del predetto Ministero, prima della trasmissione della suddetta proposta di riconoscimento alla Commissione Europea. Decorso tale termine, in assenza delle suddette osservazioni o dopo la loro valutazione ove pervenute, la predetta proposta sara' notificata, per la registrazione ai sensi dell'art. 5 del Regolamento (CE) n. 510/2006, ai competenti organi comunitari.

e.roncalli

© riproduzione riservata