Giovedì 03 Febbraio 2011

La accoltella, poi tenta d'investirla
In manette 53enne di Clusone

Prima le ha spruzzato spray urticante negli occhi, poi l'ha accoltellata e infine ha cercato di investirla con la sua auto. L'aggressore, 53 anni di Clusone, ora è in carcere a Bergamo, in stato di fermo, con l'accusa di tentato omicidio.

È successo nella notte di martedì a Pisogne, in provincia di Brescia, in località Gratacasolo. Tutto alle 22, di fronte al nuovo cimitero di via Kennedy: la vittima è una romena di 26 anni, residente a Casnigo. Ora è ricoverata all'ospedale di Piario con ferite al volto e traumi alla testa, giudicati guaribili in 20 giorni.

I due protagonisti della vicenda avevano un rapporto di lavoro: lui titolare di un circolo privato nel Bresciano, lei cassiera del locale da circa 2 mesi. Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri, mentre i due si trovavano in auto l'uomo avrebbe prima spruzzato del liquido urticante sul volto della ragazza, poi l'avrebbe colpita più volte con un coltello.

La donna però è riuscita a liberarsi e a scendere dalla macchina: il suo aggressore, nel tentativo di investirla, ha abbattuto un palo e si è schiantato contro un muretto. La ragazza ha trovato la forza di chiamare un'amica che l'ha accompagnata all'ospedale di Piario. L'uomo invece si è allontanato a piedi nelle campagne. Poi è stato preso.


Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 3 febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata