Giovedì 03 Febbraio 2011

Automobilisti rapinati a Zingonia
Preso il terzo: banda sgominata

Si sono concluse con l'arresto di un ventenne marocchino le indagini dei carabinieri di Zingonia sulle numerose rapine ai danni di automobilisti messe a segno da inizio dicembre a inizio gennaio nella zona di Zingonia, ma non solo.

I militari – che già avevano tratto in arresto a inizio gennaio un diciannovenne marocchino – martedì pomeriggio hanno arrestato anche un suo connazionale di 21 anni. Il 21 dicembre i carabinieri di Romano avevano invece arrestato, a Cortenuova, un terzo connazionale, di 28 anni.

I tre, tutti residenti nei palazzi Athena di Zingonia, farebbero parte – secondo le accuse dei militari – della banda che avrebbe messo a segno almeno cinque colpi ai danni di automobilisti nella Bassa (non tutti hanno però preso parte ai vari colpi).

In particolare i due marocchini più giovani sono stati colpiti da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Bergamo: al diciannovenne il provvedimento è stato notificato nel carcere di via Gleno a Bergamo, dove si trova rinchiuso dopo l'arresto, mentre il ventunenne suo connazionale è stato arrestato dai carabinieri di Zingonia in piazza Affari, nel territorio di Verdellino.

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 3 febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata