Martedì 08 Febbraio 2011

Furti in poste e centri commerciali
Smantellata banda di nomadi

Sono state le celle telefoniche a tradire i nomadi arrestati dalla Polizia di Domodossola che ha smantellato una banda specializzata in furti in uffici postali e centri commerciali di Lombardia, Liguria, Veneto e Piemonte, individuati sulla base di una mappa realizzata consultando Internet. Il bilancio dell'operazione, scattata nei giorni scorsi, è di 14 arresti, due dei quali eseguiti in flagranza di reato e gli altri su ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal gip del Tribunale di Verbania.

Tra gli arrestati quattro residenti in Bergamasca: uno di Caprino Bergamasco, due di Cisano, uno di Lenna. Vi è poi una guardia giurata che, a volte, indicava i centri commerciali da colpire. Le indagini del commissariato di Domodossola (Verbania) hanno permesso di scoprire che in occasione del furto alle poste di Vogogna (Verbania) e di Drugno (Verbania) le celle avevano captato i segnali di alcuni telefonini alle 4 di mattina. Gli agenti hanno ampliato le loro indagini e hanno scoperto che in altri furti notturni, in Lombardia e Liguria, erano stati agganciati gli stessi numeri telefonici. L'operazione ha richiesto oltre dieci mesi di indagini.

e.roncalli

© riproduzione riservata