Mercoledì 16 Febbraio 2011

Contributi ai Comuni di pianura
per paesaggio e tutela ambientale

Nei Comuni di pianura - secondo la classificazione Istat in Bergamasca sono 84 - potranno essere realizzati siepi, filari e recuperati fontanili grazie ai nuovi contributi regionali previsti dal bando «Investimenti non produttivi» del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013, aperto fino al 31 maggio 2011.

A disposizione ci sono complessivamente 24 milioni di euro. Possono richiedere i contributi gli Enti locali, i parchi, i singoli cittadini oltre alle imprese, società e cooperative agricole. Tra le azioni ammissibili, la costituzione di siepi, filari e fasce tampone boscate, oltre al recupero ambientale e funzionale di fontanili e alla realizzazione di zone umide d'interesse naturalistico e faunistico su terreni agricoli.

Per tutte le tipologie di intervento è riconosciuto un contributo pari al 100% delle spese ammissibili. L'importo massimo di spesa ammessa per ciascuna domanda è fissato in 300 mila euro. Scopo del bando è la tutela dell'ambiente e il miglioramento del paesaggio rurale con un'attenzione specifica alla salvaguardia della qualità delle risorse idriche superficiali e profonde, alla conservazione della biodiversità e alla tutela dei sistemi agro-forestali ad alto valore naturalistico.

Le domande di contributo devono essere presentate per via telematica al sito www.agricoltura.regione.lombardia.it, nella sezione dedicata al Servizio informativo agricolo della Regione Lombardia (Siarl) e in copia cartacea, corredata da tutta la documentazione indicata nel bando, alla Provincia, che effettuerà l'istruttoria, entro il prossimo 31 maggio.

Si ricorda inoltre che, sempre per il miglioramento del paesaggio e la tutela dell'ambiente, sono ancora aperti i seguenti bandi del Programma di sviluppo rurale: bando «Misura 221 - Imboschimento dei terreni non agricoli» (finanzia la costituzione su terreni agricoli di boschi permanenti e impianti di arboricoltura da legno, per ricostituire le reti ecologiche, incentivare le produzioni ecosostenibili e attenuare gli effetti dei cambiamenti climatici); bando «Misura 223 - Imboschimento delle superfici non agricole» (offre contributi per la costituzione di boschi permanenti con finalità ambientale, paesaggistica o protettiva su terreni non agricoli della pianura lombarda).

Ecco l'elenco dei Comuni di pianura della provincia di Bergamo al 30 giugno 2010 (fonte Istat): Antegnate, Arcene, Arzago d'Adda, Azzano San Paolo, Bagnatica, Barbata, Bariano, Bolgare, Boltiere, Bonate Sopra, Bonate Sotto, Bottanuco, Brembate, Brembate di Sopra, Brignano Gera d'Adda, Brusaporto, Calcinate, Calcio, Calusco d'Adda, Calvenzano, Canonica d'Adda, Capriate San Gervasio, Caravaggio, Casirate d'Adda, Castel Rozzone, Cavernago, Chignolo d'Isola, Ciserano, Cividate al Piano, Cologno al Serio, Comun Nuovo, Cortenuova, Costa di Mezzate, Covo, Curno, Dalmine, Fara Gera d'Adda, Fara Olivana con Sola, Filago, Fontanella, Fornovo San Giovanni, Ghisalba, Gorle, Grassobbio, Isso, Lallio, Levate, Lurano, Madone, Martinengo, Medolago, Misano di Gera d'Adda, Montello, Morengo, Mornico al Serio, Mozzanica, Mozzo, Orio al Serio, Osio Sopra, Osio Sotto, Pagazzano, Palosco, Pedrengo, Pognano, Ponte San Pietro, Pontirolo Nuovo, Presezzo, Pumenengo, Romano di Lombardia, Seriate, Solza, Spirano, Stezzano, Suisio, Telgate, Terno d'Isola, Torre Pallavicina, Treviglio, Treviolo, Urgnano, Valbrembo, Verdellino, Verdello, Zanica.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata