Domenica 27 Febbraio 2011

Le ditte della zona videosorvegliate
Acquisiti i filmati di una telecamera

Una serie di accertamenti, sia scientifici che di polizia giudiziaria, sono stati compiuti anche nell'azienda proprietaria dell'area sterrata dove ieri è pomeriggio è stato ritrovato il corpo di Yara Gambirasio. Secondo indiscrezioni investigative si tratterebbe di «accertamenti di routine».

Attraverso l'ingresso carraio della ditta, la Rosa & C. spa, è entrata una pattuglia con all'interno personale per i rilievi scientifici. Un cartello ben in vista davanti all'ingresso avverte che l'area «è videosorvegliata». Ieri pomeriggio i responsabili della sicurezza dell'azienda erano corsi sul posto per fornire agli investigatori le immagini delle telecamere di videosorveglianza, che sono state acquisite. Del resto nella zona quasi tutte le aziende sono dotate di sistemi di sicurezza con telecamere. 

La ditta Rosa & C. è una Spa che produce laminati industriali, proprietaria del terreno sterrato e al momento incolto, dove ieri pomeriggio è stato ritrovato il corpo di Yara Gambirasio.

Durante le ricerche dei giorni scorsi la zona era già stata setacciata dai volontari della Protezione Civile e con loro anche dai dipendenti della ditta avevano deciso di effettuare una ricerca tutti insieme. «Là non c'era assolutamente niente» ha detto un operaio.

e.roncalli

© riproduzione riservata