Mercoledì 02 Marzo 2011

Yara, i funerali con il vescovo
All'aperto l'ultimo saluto

«Non c'è nessuna chiesa al mondo che potrebbe contenere tutte le persone che vogliono partecipare al funerale di Yara, il luogo e la data non sono ancora stati decisi, ma senz'altro saranno celebrati all'aperto». Don Corinno Scotti, il parroco di Brembate Sopra, sta definendo con la famiglia e il sindaco di Brembate l'organizzazione dei funerali della piccola Yara. «Mentre io pensavo che le esequie sarebbero state tra pochi giorni, entro la fine di questa settimana - ci racconta don Corinno -, in realtà il papà di Yara mi ha detto che per questioni legali ci vorranno ancora una dozzina di giorni».
Molte saranno le persone che vorranno dare l'ultimo saluto alla ragazza: «Pensiamo di portare la salma fino alla chiesa di Casa Serena, sufficientemente grande per accogliere i fedeli che vorranno visitare la salma». Sarà poi la famiglia a decidere dove saranno celebrati i funerali: «Sicuramente sarà all'aperto. Papà Fulvio è consapevole di quante persone parteciperanno. Mi ha detto: «Non sarà sufficiente la Pianura Padana per contenere tutti coloro che vogliono salutare mia figlia". Comunque sarà la famiglia a decidere dove celebrare i funerali».

Don Corinno è appena uscito dalla chiesa di Brembate: «La comunità si raccoglie qui, è un continuo entrare e uscire - spiega -. C'è sempre tanta gente che trova conforto nella preghiera. Oltre a due quadernoni di messaggi, ora sono tantissime anche le lettere che vengono lasciate in chiesa. E anche molti i fiori che vengono depositati sull'altare della Madonna dove abbiamo messo anche la fotografia della nostra Yara».

Una comunità, quella di Brembate, che continua a non capacitarsi per quanto è accaduto e che vive questi giorni con grande dolore: «La parola che più si sente in queste ore è "angelo": Yara è un angelo del cielo, ora intercede per noi, mentre la comunità vive nel silenzio, nella preghiera e nello sconcerto questi giorni difficili».

Don Corinno nella giornata di giovedì 3 marzo andrà dalla famiglia Gambirasio: «Non li incontro da due giorni, sono molto occupati con gli inquirenti e le forze dell'ordine - aggiunge il sacerdote -. Il sindaco ed ioli incontreremo per parlare delle modalità del funerale: a presiederlo ci sarà il vescovo Francesco Beschi».

Ascolta l'audio di don Corinno Scotti

fa.tinaglia

© riproduzione riservata