Martedì 08 Marzo 2011

Romano, ancora ladri al cimitero
Rubati 200 metri di tubi di rame

I ladri di rame non lasciano in pace il cimitero di Romano e la notte tra lunedì e martedì, hanno messo a segno il secondo colpo nel giro di una settimana nel camposanto cittadino.

Obiettivo dei ladri il rame dei canali pluviali e delle scossaline delle cappelle e di altre strutture cimiteriali. Con l'ultimo colpo sono stati razziati circa 200 metri di tubi e condutture di rame per un danno che è ancora da quantificare. I ladri hanno agito soprattutto nella zona in cui sono stati realizzati i nuovi lotti cimiteriali. Il camposanto di Romano è stato preso di mira dai ladri di rame tre volte nel giro di alcuni mesi con due razzie consecutive concentrate in meno di una settimana.

Potrebbe trattarsi della stessa banda che molto probabilmente si è introdotta nel camposanto dal lato di via Indipendenza. Le indagini dei Carabinieri sono in corso, mentre la popolazione è rimasta colpita da questi atti che sono andati a violare un luogo di memoria e di rispetto quale è il cimitero. Che non ha una illuminazione interna salvo il viale centrale pur essendo allocato in un'area abitata.

«Le Forze dell'Ordine hanno intensificato i controlli nella zona, invitiamo i cittadini a collaborare segnalando a chi di dovere movimenti e fatti che possano destare sospetti» sottolinea Paolo Patelli assessore comunale leghista ai lavori pubblici e al cimitero. La giunta di centrodestra PDL e LN sta valutando l'installazione della videosorveglianza nell'area cimiteriale. Tra gli altri provvedimenti da definire anche l'allargamento al cimitero del servizio di vigilanza privata notturna che già interessa altri edifici comunali.

Per scoraggiare i ladri di rame, nel rispetto del decoro del cimitero, si potrà autorizzare l'utilizzo e la posa di canali pluviali realizzati con altro materiale mentre saranno i concessionari delle cappelle a dover provvedere alla sostituzione di quanto rubato dai ladri sulle loro tombe; toccherà al Comune provvedere per tutte le altre parti del cimitero colpite dai furti.

In trasferta da Bergamo per rubare in un supermercato di Romano- E' arrivato da Bergamo in trasferta a Romano per rubare in un discount della cittadina, ma è stato bloccato dalla Polizia locale. L'uomo è un italiano, A.E. classe 1972 residente a Bergamo e pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e collegati agli stupefacenti. L'uomo dopo avere rubato degli accendini è stato fermato dalla Polizia locale e denunciato per furto aggravato.

a.ceresoli

© riproduzione riservata