Mercoledì 09 Marzo 2011

Yara, funerali non ancora fissati
Il sindaco: «Di nuovo in attesa»

«Dopo tanta vana attesa durante le ricerche di Yara, ora siamo di nuovo in attesa, questa volta del suo funerale». Il sindaco di Brembate Sopra, Diego Locatelli, ha commentato così la notizia che ancora non c'è una data per la restituzione del corpo di Yara.

Parole di sconforto, quelle del primo cittadino, ma anche di grande determinazione nella disponibilità verso gli inquirenti. «È come stare in sospensione, ma comunque va bene - ha precisato - se questo è utile alle indagini. L'importante è che alla fine ci sia una risposta positiva».

Anche ai genitori di Yara, ricevuti in Procura, gli inquirenti hanno confermato che non è stato possibile comunicare una data certa: i tempi per le esequie supereranno sicuramente la settimana in corso e non è detto che si riescano a realizzare nemmeno in quella seguente.

I resti di Yara Gambirasio si trovano tuttora a disposizione dell'autorità giudiziaria e degli anatomopatologi all'Istituto di medicina legale di Milano. Intanto un ulteriore tratto di via Rampinelli è stato vietato alla stampa e al passaggio di auto.

Una pattuglia della polizia locale è intervenuta per alcune troupe televisive che si erano posizionate per inquadrare le finestre di casa Gambirasio. Ne era nato un dissenso tra gli stessi giornalisti, sull'opportunità di violare o meno la privacy dei genitori, e alla fine è stato deciso che quel tratto di pubblica via dovesse essere chiuso.

r.clemente

© riproduzione riservata