Giovedì 17 Marzo 2011

La lettera: «Io, un italiano
Fiero di esserlo come non mai»

«Sono poche le cose che fan battere il cuore, che fanno luccicare gli occhi, che fanno tremare le mani, io ne ricordo solo una, la donna che si ama. Beh, l'Italia è in fondo questo: una donna, nata per amare e per essere amata».

«Nata per unire. Per tutti quelli che ancora si emozionano a sentire il nostro Inno, per tutti quelli che davanti e per la bandiera darebbero la vita, per tutti quelli che non hanno mai smesso di credere a un'Italia più bella e più giusta, per tutti quelli che dalle Alpi alle Isole considerano propri fratelli anche quelli che non hanno mai conosciuto, non siete soli, esistono ancora persone come voi».

«Persone che un tempo diedero la vita perché noi oggi potessimo davvero sentirci una Nazione, persone che oggi devono continuare a sostenerla e a difenderla. Io amo l'Italia, Noi siamo l'Italia. Noi siamo e con le nostre azioni facciamo l'Italia, non scordatelo mai».

Un Italiano, fiero di esserlo come non mai

m.sanfilippo

© riproduzione riservata