Venerdì 25 Marzo 2011

Meteo: sabato più fresco
e domenica tempo incerto

Succede poche volte, durante l'anno, di vedere l'Italia intera completamente sgombra di nubi, al punto che l'interesse di chi guarda l'immagine del satellite, passa volentieri dal meteorologico al geografico, andando magari a cercare le sue valli preferite, i fiumi principali, i monti con la neve e così via.

Tutto questo succede nella prima settimana dell'anno che si è attrezzata di un vero clima primaverile, per merito di un vasto anticiclone europeo, che giovedì 24 marzo ha fatto schizzare le temperature sulla nostra pianura a ben +21 °C. Molto mite del resto anche in quota, con +7 °C in giornata ai 2000 m delle Orobie, e di notte si va in zona brina solo sul fondovalle di alcune piccole vallette riparate.

Ma questo picco di caldo, nel processo evolutivo di un'alta pressione, sta anche ad indicare la maturazione di tutto il sistema, che a breve mostrerà i primi segni di cedimento. Il centro dell'anticiclone si sposta da oggi un po' più verso il Nord Atlantico, e questo permetterà da sabato la confluenza di aria più fresca in quota da Est, con aria mite e umida dalla Spagna.

Nulla di grave, questa è la primavera, ma da sabato 26 marzo aumenterà l'instabilità del pomeriggio, con qualche incertezza per il nostro tempo libero della domenica, che sarà bene sfruttare entro mezzogiorno.

Roberto Regazzoni

m.sanfilippo

© riproduzione riservata