Domenica 03 Aprile 2011

In un «Battibaleno» arriva l'estate
E nelle parrocchie torna il Cre-Grest

“Stare tra voi mi rende felice” così il vescovo monsignor Francesco Beschi ha salutato animatori e animatrici indossando la maglietta del Cre-Grest uguale a quella degli animatori, ma nell'edizione unica con la scritta “Vescovo”. Per tre giorni in Seminario è così arrivata l'estate: questo il clima che si è respirato alla presentazione del Cre-Grest 2011 a cui hanno partecipato 4mila animatori giunti dalle parrocchie di tutta la provincia ed alcuni anche da più lontano (Lodi, Novara, Rozzano, Terni, Cagliari).

Una grande festa per iniziare a immaginare l'estate durante la quale i giovani animatori degli oratori si impegneranno in un “Battibaleno”. Questo il filo rosso del Cre di quest'anno incentrato sul tema del tempo, scelto dagli oratori delle diocesi lombarde. Il nuovo logo rappresenta una sveglia: le lancette sono tenute in mano da un bambino, mentre una bimba è pronta a battere il tempo.

Alla presentazione è intervenuto anche don Michele Falabretti, direttore dell'Upee (Ufficio pastorale per l'età evolutiva). Il tempo è stato il centro della riflessione proposta dal vescovo monsignor Francesco Beschi che sul palco ha ringraziato i ragazzi per essere così numerosi: “Nel momento in cui vi vedo sono già felice” e l'entusiasmo dei giovani si è fatto sentire. Nel corso della serata sono stati presentati ai giovani animatori i materiali proposti e che guideranno l'attività rivolta ai più piccoli. Canti, danze, giochi, storie in una veste tutta nuova, seguendo uno schema collaudato negli anni scorsi.

Il nuovo inno del Cre “Battibaleno”, destinato a diventare il “tormentone” degli oratori lombardi, è stato cantato da Carlo “Skizzo” Biglioli della Famiglia Rossi (che da anni collabora per il Cre, ma solo quest'anno è salito sul palco) e dal giovanissimo Emanuele Scellato reduce dell'esperienza dello Zecchino d'oro.

e.roncalli

© riproduzione riservata