Martedì 12 Aprile 2011

Fermati 17 tunisini a Ponte
Erano scappati da Brindisi

Diciassette tunisini, che erano sbarcati a Lampedusa a metà marzo ed erano scappati dal Cio di Brindisi il 23 dello stesso mese, sono stati trovati in una cascina di Ponte San Pietro, in viale Marconi, quasi al confine con Brembate Sopra. Due di loro erano stati colpiti da provvedimento di espulsione.

C'erano già state segnalazioni nei giorni scorsi, ma si trattava di poche persone. I carabinieri sono intervenuti all'alba di martedì 12 aprile e hanno scoperto nella cascina, che era stata perlustrata ripetutamente all'epoca delle ricerche di Yara, 17 tunisini, tutti di sesso maschile e di età compresa tra i 19 e i 29 anni.

Gli extracomunitari, che avevano raggiunto Bergamo in treno e si erano appoggiati a conoscenze nella nostra provincia, sono stati condotti in caserma. Si sta valutando la situazione, per due di loro, già colpiti da un decreto di espulsione emesso a Caltanissetta, in Sicilia, potrebbe scattare l'arresto.

Gli altri potrebbero usufruire di un permesso di soggiorno temporaneo per motivi umanitari se sarà provato che sono entrati in Italia dal 1° gennaio al 5 aprile 2011.

 

m.sanfilippo

© riproduzione riservata