Mercoledì 13 Aprile 2011

Promotore finanziario sparito
«Azione di tutela collettiva»

Scende in campo il Movimento consumatori di Bergamo a tutela dei risparmiatori coinvolti nella vicenda di Luigi Fontanella, il promotore finanziario di Banca Mediolanum che sarebbe sparito con i risparmi dei suoi clienti, per un ammontare di alcuni milioni di euro.

L'associazione con sede in città ha deciso di avviare un'azione di tutela collettiva, dopo che ai suoi sportelli si sono rivolte alcune persone che nel corso degli anni avevano affidato i propri risparmi all'operatore finanziario, ora irreperibile. In particolare, il Movimento consumatori si farà carico di rappresentare i risparmiatori nei confronti di Banca Mediolanum, per tutelarne gli interessi e i diritti. Il servizio comprende la consulenza legale gratuita.

Dall'associazione sottolineano che «l'azione legale rimane l'ultima ratio – spiega Enea Guarinoni –. Preferiamo ove possibile agire per via stragiudiziale, con azioni di tutela dei nostri rappresentati nei confronti della controparte, in questo caso Mediolanum». La prima mossa sarà dunque quella di inviare alla banca una lettera chiedendo un incontro. Chi fosse interessato può rivolgersi direttamente al Movimento consumatori, in via Quarenghi 34, a Bergamo, anche telefonicamente (035.239565) o via mail ([email protected]).

Lo sportello è aperto dalle 8,30 alle 12 e dalle 15,30 alle 19. Se possibile, è bene presentarsi portando i rendiconti degli investimenti o i dossier dei titoli. L'intento, spiega Guarinoni, è anche di prendere contatti («per unire le forze») con un'altra associazione, Adusbef Lombardia, specializzata nella difesa degli utenti dei servizi bancari e finanziari, che a sua volta si è già attivata per aiutare i risparmiatori coinvolti nella vicenda.

e.roncalli

© riproduzione riservata