Lunedì 28 Aprile 2008

1° Maggio: i sindacati chiedono più reddito e maggiore sicurezza

Anche a Bergamo i sindacati stanno preparando la festa del lavoro del Primo Maggio: quest’anno Cgil, Cisl e Uil puntano su due richieste, più reddito e più sicurezza sul lavoro. A Bergamo è prevista la tradizionale manifestazione con il corteo che si snoderà a partire dal piazzale della stazione per le vie del centro. Alle 11 il comizio in piazza Vittorio Veneto, dove prenderà la parola Antonio Foccillo, segretario confederale nazionale della Uil a nome di tutte e tre le sigle sindacali.

Il programma
9.30 - Concentramento nel piazzale della Stazione
10.00 - partenza del corteo per le vie del centro di Bergamo
11.00 - Comizio in piazza Vittorio Veneto con Antonio Foccillo, segretario confederale nazionale Uil
12.00 – Banda Putiferio: spettacolo musicale “Attenzione uscita operai”, con la presentazione di un cd-libro sul mondo del lavoro

Il comunicato dei sindacati
«Cgil, Cisl e Uil considerano urgente rafforzare crescita economica ed equità nel nostro Paese, a partire da una nuova centralità del lavoro, dal controllo e dalla riqualificazione della spesa pubblica e da una rigorosa lotta agli sprechi. Sviluppo e risanamento possono contribuire a contrastare la perdita del potere d’acquisto, i disagi derivanti dalla incertezza occupazionale, in particolare dei giovani e delle donne, e i problemi crescenti della non autosufficienza.

Il protocollo sul Welfare ha realizzato primi interventi a favore del mondo del lavoro e delle fasce di popolazione più esposte. Ora è necessaria una nuova politica dei redditi, che punti allo sviluppo delle capacità competitive del Paese, alla redistribuzione della produttività verso il lavoro dipendente, ad una stabile e buona occupazione.

Per Cgil, Cisl e Uil la priorità è la riduzione delle tasse a lavoratori dipendenti e pensionati sulla base della Piattaforma unitaria sul fisco dei sindacati, con alcuni interventi immediati e altri da realizzare gradualmente, utilizzando la leva fiscale per tenere insieme crescita ed equità. I sindacati chiedono che le rendite finanziarie derivanti da investimenti speculativi vengano tassate, per il futuro, con un’aliquota del 20%. Il sindacato sostiene l’azione del governo nella lotta all’evasione, vera emergenza nazionale, per affermare il valore democratico della legalità fiscale».

La sicurezza come priorità
«A fronte - dicono i sindacati - di un bilancio drammatico del 2007 in Italia come a Bergamo, culminato con le tragiche stragi, dalla Thyssen di Torino alle altre più recenti, e con lo sciopero territoriale del 14 dicembre, Cgil, Cisl e Uil di Bergamo hanno inteso richiamare ad un impegno maggiore l’intero territorio e in particolare tutti coloro che hanno responsabilità diretta nell’opera di prevenzione e di organizzazione delle misure di sicurezza. Col coinvolgimento di tutte le categorie industriali, del commercio, dei servizi e del pubblico impiego hanno definito una piattaforma da presentare alle controparti».

Da Bergamo i pullman per il concerto di Roma
Anche quest’anno a Roma torna la grande musica per festeggiare il Primo Maggio. Sul palco di Piazza San Giovanni, si esibiranno Subsonica, Elio e le Storie Tese, Caparezza, Afterhours, Irene Grandi, Baustelle, Après la Classe, Marlene Kuntz, Max Gazzè, Enzo Avitabile e Manu Dibango, Raiz, Sud Sound System, Tricarico, Bisca Zulu con Enrico Captano.

Per raggiungere Roma, Cgil e Cisl di Bergamo organizzano un servizio di pullman con partenza dal Piazzale della Malpensata alle 23.30 del 30 aprile. Il rientro è previsto dalla capitale alla fine del concerto, dopo le 23. Per partecipare è necessario acquistare il biglietto direttamente presso le sedi delle segreterie confederali a Bergamo: CGIL in via Garibaldi 3 (info tel. 035.3594240); CISL in via Carnovali 88/a (info tel. 035.324112). I prezzi variano dai 10 euro per gli iscritti, ai 15 euro per i figli degli iscritti, fino ai 30 euro per i non iscritti.

(28/04/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata