Mercoledì 27 Aprile 2011

Midollo osseo, un'unità mobile
in ricordo di Federica Albergoni

Un anno fa nasceva ad Albino l'associazione «Federica Albergoni», intitolata alla giovane scomparsa improvvisamente a 19 anni la notte di Natale del 2009 a causa di una leucemia fulminante.

Per ricordare Federica la famiglia e gli amici hanno deciso di contribuire concretamente affinché sempre più persone malate di leucemia possano avere speranze, anche grazie alla donazione di midollo osseo. Dopo un anno di attività il gruppo ha presentato in una serata pubblica i risultati ottenuti e le iniziative future.

 L'associazione albinese ha portato al centro 180 nuovi donatori grazie alla sua attività di sensibilizzazione.

«I nostri prossimi obiettivi – spiega Maurizio Albergoni – sono l'istituzione di borse di studio per sostenere il lavoro dei biologi dei Riuniti e l'acquisto di un'unità mobile con cui raccogliere l'adesione di donatori di midollo osseo. Il mezzo permetterebbe di avvicinare il reparto trasfusionale dei Riuniti di Bergamo al potenziale donatore». L'iniziativa sarebbe unica in provincia.

L'associazione punta a facilitare la raccolta donazioni fra aziende, scuole superiori, manifestazioni: un progetto ambizioso dal costo di circa 60 mila euro. Prossimo appuntamento, sabato 30 aprile (dalle 18) e il primo maggio (dalle 16) per il «Federica's Day». L'appuntamento, dopo le Messe in parrocchia, è al parco Alessandri di Albino con musica, approfondimenti e una casoncellata. Informazioni su www.associazionefedericaalbergoni.org.

a.ceresoli

© riproduzione riservata