Venerdì 29 Aprile 2011

Nuovo Codice della strada
Meno permessi ai senza patente

Il Senato ha dato il via libera al disegno di legge sul nuovo codice della strada, che attende l'approvazione definitiva della Camera. Ci sono novità che riguardano i senza patente per guida in stato di ebrezza, che avranno meno permessi per guidare a ore. Lo stabilisce una circolare del Dait (dipartimento Affari interni e territoriali) del ministero dell'Interno, emanata il 22 aprile per chiarire gli aspetti applicativi della riforma del Codice della strada.

La circolare rileva infatti che il permesso di guida può essere applicato solo agli illeciti classificati come amministrativi e non anche a quelli penali. E la guida in stato di ebbrezza è un reato quando il tasso alcolemico supera 0,8 grammi/litro; è stata depenalizzata (peraltro proprio dalla riforma) solo nella fascia di violazione più lieve (da 0,5 a 0,8 g/l), quindi il permesso può essere richiesto solo quando si è in quest'ultima. Analogamente, non si ha diritto all'agevolazione in caso di guida sotto l'effetto di droghe, che è sempre reato.

Ma vediamo le principali novità del nuovo codice.
 
ALCOL, TOLLERANZA ZERO - Tasso alcolemico pari a zero per i conducenti con meno di 21 anni; per chi ha la patente da non più di 3 anni; per i conducenti professionali o di autoveicoli con patente C, D o E. Pene inasprite per chi guida in stato di ebrezza o di stupefacenti e per chi provoca incidenti. Limiti di velocità più bassi per i neopatentati.
CASCO IN BICI E SEGGIOLINO SULLA MOTO - Obbligo del casco per i ciclisti sotto i 14 anni. Eliminata la norma che toglieva i punti patente per infrazioni commesse in bici. In arrivo un seggiolino apposito da agganciare alla sella per i motociclisti che vogliono trasportare bambini dai 5 ai 12 anni. No al casco integrale obbligatorio.
STRETTA SULLE MICROCAR - Cinture di sicurezza sempre allacciate per il guidatore. Multe salate per i proprietari di microcar con il motore truccato e per i meccanici che le hanno modificate.
TEST ANTIDROGA PER LA PATENTE - Test antidroga obbligatorio per prendere la patente, per il rinnovo e per chi guida mezzi pubblici, taxi o camion. Esercizi di guida anche a 17 anni, ma il minore deve avere la patente A ed essere accompagnato da una persona con patente B da almeno 10 anni.
MULTE, NOTIFICA ENTRO 60 GIORNI - Il periodo per ricevere la notifica delle multe passa da 150 a 60 giorni. I proventi delle multe sono divisi al 50% tra l'ente accertatore e l'ente proprietario della strada. Pagamenti di multe a rate dai 200 euro in su, ma solo con redditi bassi.
TARGA PERSONALE - La targa diventa personale e non legata al veicolo. Norme contro le intestazioni fittizie dei mezzi.
SCATOLA NERA - Rimane la sperimentazione della scatola nera sulle auto, facoltativa e collegata all'assicurazione.
DEROGA A SOSPENSIONE PATENTE - Chi ha sospesa la patente può ricorrere al prefetto e chiedere una deroga per guidare massimo tre ore al giorno per andare al lavoro o per fini sociali. La deroga porta anche a un allungamento della sanzione.
PROFESSIONISTI LICENZIATI - Chi ha subito la sospensione della patente professionale perchè ubriaco o drogato può essere licenziato per giusta causa dall'azienda.
ESAME PER I PUNTI DECURTATI - Arriva un esame per recuperare i punti decurtati.
TIR E BUS FINO A 70 ANNI - Da 65 a 70 anni l'età massima per condurre i conducenti di mezzi pubblici, autocarri e tir.
ETILOMETRI NEI RISTORANTI - Nei ristoranti arrivano mini etilometri a disposizione dei clienti. Divieto per i locali notturni di vendere bevande alcoliche dopo le tre di notte; divieto di vendita di superalcolici negli autogrill sulle autostrade dalle 22 alla 6 e divieto di vendita di bevande alcoliche dalle 2 alle 7. Salate le multe per gestori e clienti.
PEDONI - Meno 8 punti, contro i 5 precedenti, per chi non rispetta i pedoni che attraversano le strisce. Se le strisce non ci sono o non sono visibili, la sanzione è più bassa ma comunque raddoppiata. Chi non lascia strada a polizia o ambulanze perde 5 punti.
DIVERSAMENTE ABILI - Agevolazioni fiscali per l'acquisto di autoveicoli.
AUTO BLU - Accantonato l'emendamento che esentava gli autisti delle auto blu dalla sottrazione di punti patente. La materia è stata rinviata a un successivo intervento del Governo.
FUMO IN AUTO - Accantonato il provvedimento sul divieto di fumo in auto.
VELOCITA' IN AUTOSTRADA - Il limite rimane a 130 km/h. Le società concessionarie possono alzarlo a 150 km/h, ma solo nei tratti a tre corsie con sistema tutor e in condizioni meteo favorevoli.

k.manenti

© riproduzione riservata