Sabato 30 Aprile 2011

«Luogo di unione e condivisione»
Inaugurata «Casa accoglienza Amadei»

«Questo luogo è stato fortemente voluto da monsignor Amadei e con il tempo che passa avverto sempre di più l'importanza del suo operato». A  parlare e a ricordare con affetto il vescovo di Bergamo Roberto Amadei è l'attuale vescovo monsignor Francesco Beschi che nella mattinata di sabato 30 aprile ha partecipato, insieme a numerose autorità del territorio, all'inaugurazione della Casa accoglienza monsignor Amadei», in via San Bernardino 77 a Bergamo.

Una struttura questa, aperta già da cinque mesi, e che attualmente ospita 63 immigrati. «Questa casa testimonia il lavoro e la pastorale di monsignor Amadei - continua il vescovo -, e vuole essere un luogo di condivisione e unione».

All'interno di Villa Quarti, questa casa di accoglienza è indirizzata proprio agli immigrati stranieri di Bergamo, una nuova struttura della Caritas diocesana, gestita dalla Ruah, che accoglie persone in difficoltà abitative.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata