Martedì 10 Maggio 2011

Maturità, al via il 22 giugno
Impegnati 8 mila bergamaschi

Il ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca scientifica ha ufficializzato le date e le modalità operative per lo svolgimento delle prove dell'esame di maturità per il 2011, che vedrà coinvolti circa 8 mila studenti bergamaschi.

La prima prova scritta, il compito di italiano, si svolgerà mercoledì 22 giugno, alle 8,30; il giorno dopo sarà la volta della seconda prova, mentre la terza, il cosiddetto «quizzone» è stata programmata per lunedì 27 giugno.

L'eventuale quarta prova scritta è fissata per martedì 28 giugno: tale verifica dovrà però essere attuata solamente nei licei e istituti tecnici presso i quali è presente il progetto sperimentale «Esabac» – finalizzato al rilascio del doppio diploma di maturità italiana e baccalaureato francese sulla base di un accordo fra i due governi –, oltre che nei licei con sezioni a opzione internazionale spagnola e tedesca, nei licei classici europei e in alcuni indirizzi linguistici.

Nel documento, l'ordinanza numero 42 pubblicata sul sito Internet del ministero – si conferma la «stretta» attuata dal Miur in occasione dell'ultimo biennio: ad esempio, per essere ammessi alle prove, gli studenti dovranno avere necessariamente la sufficienza in tutte le materie, compreso il voto di condotta. Confermata anche la linea del rigore per i candidati esterni: la loro sede d'esame verrà scelta dal direttore dell'Ufficio scolastico regionale e dovranno superare un esame preliminare in tutte le materie.

Per quanto riguarda le valutazioni delle prove, è stato confermato l'incremento di punti assegnabili in occasione del colloquio orale. Confermata anche la composizione di commissari esterni: tre, su sei, più il presidente di commissione proverranno da istituti diversi rispetto a quello dove si svolgeranno le prove.

a.ceresoli

© riproduzione riservata