Venerdì 20 Maggio 2011

Orio, blocco delle costruzioni
Belotti: l'Enac ripensa i limiti

L'ulteriore fascia di sicurezza ai lati delle piste proposta da Enac potrebbe essere ridotta. Salvando i progetti del Polo del lusso e dell'ex Centro servizi. Il condizionale per adesso è d'obbligo, ma di certo c'è che l'Ente per l'aviazione civile sta valutando l'ipotesi di dimezzare il nuovo vincolo che vuole introdurre nei piani di rischio aeroportuale.

Una possibilità presentata agli assessori regionali Daniele Belotti (Territorio) e Raffaele Cattaneo (Infrastrutture e mobilità). Belotti, che ha alzato gli scudi in difesa dei progetti previsti in Bergamasca, ha accolto con favore la nuova ipotesi: «Vanno contemplate sia le doverose esigenze alla sicurezza che lo sviluppo delle aree. Soprattutto per quegli interventi come il Polo del lusso o il Centro servizi, che sono già in atto ma per cui ancora non sono iniziati i lavori». L'esponente dell'esecutivo regionale ha quindi promosso la nuova ipotesi: «È una soluzione che ha trovato gradimento anche nei Comuni di Malpensa. Con questa riduzione riusciamo a ottenere un buon compromesso».

Durante l'incontro di mercoledì scorso gli esponenti regionali sono stati informati che l'Enac sta rivedendo il piano (a seguito delle osservazioni arrivate dai territori) ipotizzando di dimezzare la fascia di sicurezza con vincoli tassativi (divieto di edificazione di nuovi edifici ad alto tasso aggregativo) e di aggiungerne un'altra di «transizione», per la quale si valutino le proposte di edificazione.

Prima del via libera definitivo, mancano alcune tappe: l'Enac dovrà fare la revisione del piano, la bozza sarà poi inviata in Regione per conoscenza e gli assessori Daniele Belotti e Raffaele Cattaneo avvieranno la consultazione con i sindaci dei Comuni interessati, trasmettendo poi le osservazioni all'Ente per l'aviazione civile. Per metà giugno Enac dovrebbe presentare la bozza definitiva ai sindaci.

Leggi di più su L'Eco di venerdì 20 maggio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata