Mercoledì 25 Maggio 2011

Oggi Yara tornerà a casa
Da domani l'omaggio pubblico

Yara sta tornando a casa. Oggi, mercoledì, è atteso a Brembate Sopra il rientro da Milano della salma della ragazzina, a cui da domani potrà essere reso omaggio nella chiesa della casa di riposo «Serena». I funerali saranno invece sabato, giorno per cui in paese è stato proclamato il lutto cittadino.

La decisione è stata presa dalla Giunta guidata dal sindaco Diego Locatelli. Gli uffici pubblici saranno chiusi, idem le scuole (una decisione presa in accordo con il provveditorato), me è facile pensare che la mobilitazione andrà ben oltre.

I funerali si terranno, dalle 11, proprio in uno dei luoghi che alla piccola Yara erano più cari: la palestra della Cittadella dello sport di Brembate.

La celebrazione non sarà in forma privata, ma il palazzetto ha una capienza di circa 400 posti) ed è per questo all'esterno sarà installato un maxischermo. La famiglia ha fatto avere un elenco di persone, circa trecento che comprendono amici e parenti, gruppi scolastici. I restanti posti saranno destinati alla parrocchia, alle associazioni e alle scuole del paese. A tutte queste persone sarà consegnato un badge, per poter rendere l'accesso gestibile.

La famiglia ha scelto la via della riservatezza, confidando nella rispettosità dei media. Le istituzioni saranno presenti, ma nel segno della discrezione: non ci saranno fasce istituzionali, a parte quella del sindaco del paese, o gonfaloni.

Parole di cordoglio giungono da Prefettura e Provincia, e il presidente di Via Tasso Ettore Pirovano spiega: «Desidero partecipare al dolore di questa famiglia in via strettamente personale. La vicenda mi ha colpito profondamente come padre, come uomo. Visiterò la camera ardente, mentre rinuncio al posto che era stato riservato alla Provincia all'interno palazzetto, così che ci possa essere un posto in più per gli amici di Yara».

A Casa Serena il feretro di Yara Gambirasio dovrebbe arrivare verso mezzogiorno di giovedì. Verrà sistemato nella piccola chiesa della casa di riposo, dove resterà fino a sabato alle 11, quando il vescovo Francesco Beschi e il parroco don Corinno Scotti celebreranno il rito funebre.

Mercoledì, alle 20,30, veglia di preghiera con i giovani; giovedì, sempre alle 20,30, celebrazione della Messa alla Casa Serena e sabato mattina, alle 11, il rito funebre nel palazzetto dello sport.

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 25 maggio

a.ceresoli

© riproduzione riservata