Lunedì 30 Maggio 2011

«Creare lavoro, tutelare il lavoro»
Sabato 4 maxi convegno del Pd

Il tema del lavoro ci coinvolge, oggi più che mai, ogni giorno. La ripresa economica, che ha fortunatamente toccato anche la nostra realtà provinciale, fatica tuttavia a divenire continuativa, stabile e diffusa in tutti i settori. Fatica, purtroppo, a produrre occupazione, soprattutto tra i giovani che, in provincia di Bergamo, vedono un tasso di disoccupazione attorno al 12%.

Considerata la centralità del tema, abbiamo organizzato per sabato 4 giugno 2011 un'iniziativa che si terrà tra le 9.30 e le 12.30 presso la Casa del Giovane di Bergamo dal titolo: «Creare il lavoro, tutelare il lavoro». Le principali organizzazioni economiche e sociali della nostra realtà provinciale, così come i nostri deputati di Bergamo, si sono resi disponibili a discutere con noi di questo tema, che incontra significativa attenzione in questo particolare momento della nostra storia: Cgil, Cisl, Uil, Confindustria, Impresa e Territorio e Pastorale per il lavoro saranno, infatti, presenti tutte insieme alla inziativa del Pd.

Queste organizzazioni - tutte, senza esclusioni - hanno affrontato il tema anche in queste settimane attraverso iniziative di rilevanza nazionale e locale e nuovi accordi che, dando attuazione alla specifica volontà di innovazione che le caratterizza, consentono di perseguire ancor più efficacemente l'obiettivo che tutti ci poniamo: mettere le imprese del nostro territorio nella condizione di creare nuovo lavoro e conservare il lavoro che c'è, sfruttando le possibilità che la ripresa, ancor timida, offre ed offrirà e, al contempo, garantire tutele nuove e maggiori a chi oggi ne è sprovvisto ed ai segmenti più deboli del mercato del lavoro: le donne, i giovani, gli over 50.

Il riferimento è, in particolare, allo sciopero generale indetto da Cgil il 6 maggio - in cui sono state richieste al Governo, tra l'altro, iniziative serie per uscire dalla crisi e favorire la crescita, una diversa distribuzione del carico fiscale che alleggerisca i lavoratori, una attenzione ai giovani ed al lavoro femminile, un welfare più inclusivo -, al percorso che la Diocesi di Bergamo concluderà la settimana successiva alla nostra iniziativa, all'accordo siglato nei giorni scorsi dalle organizzazioni sindacali e da Confindustria in tema di lavoro flessibile, alla Fiera della Contrattazione svoltasi il 24 e il 25 maggio.

L'occasione dell'incontro del 4 giugno nasce dall'invito, che perviene dal Pd Nazionale e dal suo Dipartimento Lavoro, di discutere anche nelle sedi territoriali del documento redatto dal Pd sulla base della piattaforma di proposte approvate dall'Assemblea Nazionale nel maggio 2010. Un documento che sarà la base per elaborare le proposte del Pd in tema di lavoro e relazioni industriali da presentare, ove la situazione si determinasse in questo senso nei prossimi mesi, in caso di elezioni politiche.

In ordine ai contenuti del documento avremo piacere di ascoltare le opinioni di tutti coloro i quali interverrano per arricchirlo di nuovi contributi, emendare le parti meno innovative, segnalare ai livelli del Pd sovralocali le necessità che il nostro territorio sente come prioritarie. Al termine della discussione, dopo la chiusura dell'onorevole Misiani e dell'onorevole Sanga, provvederemo a designare 20 esponenti del mondo del lavoro latamente inteso che, in rappresentanza di Bergamo, prenderanno parte alle Conferenze Regionale (l'11 giugno a Milano) e Nazionale (il 17 e 18 giugno a Genova).

Pd Bergamo

m.sanfilippo

© riproduzione riservata