Mercoledì 01 Giugno 2011

Sarnico, rivoluzione parcheggi
Pagamenti elettronici o col cellulare

Sarnico farà da pilota in Lombardia per sperimentare un sistema di pagamento dei parcheggi simile al telepass con cui si paga l'autostrada. Un progetto rivoluzionario - che si chiama ParkId ed è stato cofinanziato dalla Regione - che verrà testato nella cittadina del Basso Sebino a partire dall'autunno in due parcheggi: quello di via Prati (nei pressi del municipio e del Conad) e in alcuni posti auto in fondo al parco dei Lazzarini.

Insieme a questa sperimentazione, l'amministrazione comunale sta definendo un accordo con «Brescia mobilità», la società che da qualche settimana ha preso in carico i parcometri dei 427 posti auto a pagamento di Sarnico, per introdurre altre due novità: la possibilità di pagare il parcheggio con il telefonino o con un apparecchio da sistemare sull'auto che rileverà gli effettivi minuti di sosta.

Altre novità, che entreranno in vigore nei prossimi giorni, riguardano alcuni posteggi «strategici» della cittadina, che cambieranno colore. Nel senso che alcuni da azzurri - e quindi a pagamento - diventeranno bianchi per la sosta breve (15 minuti massimo, poi scatta la multa), e altri viceversa. Spiega Laura Cadei, assessore al Commercio e alla Sicurezza: «Passeranno da azzurri a bianchi nove posti auto in via Veneto, mentre passeranno ad azzurri altri otto parcheggi nella piazzetta di via San Martino, dall'altra parte della strada provinciale rispetto alla farmacia».


Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 1° giugno

e.roncalli

© riproduzione riservata