Mercoledì 01 Giugno 2011

Gigi Riva su Signori:
«Mi piange il cuore»

Se ci saranno i presupposti, la Federcalcio si costituirà parte civile per proteggere la regolarità dei campionati e chiedere i danni. Il presidente della Figc, Giancarlo Abete, interviene sulla polemica scoppiata nel mondo del calcio italiano da Zurigo, dove ha preso parte al congresso Fifa e ha illustrato così la posizione federale di fronte al nuovo scandalo delle scommesse: «Aspetto di avere presto un quadro più preciso - ha sottolineato Abete -. Mi pare di capire che l'indagine riguardi tante partite e che non siano coinvolti dirigenti, ma soltanto ex giocatori e tesserati. Alcuni arrestati, altri indagati, e questa è già una differenza importante. È bene ricordare che la giustizia sportiva non può usare intercettazioni o controlli bancari, i mezzi necessari per svolgere le indagini. Ma dopo le investigazioni delle forze di polizia, che intanto ringrazio, dovremo provvedere per garantire la partenza dei prossimi campionati».

Sulla questione anche Gianni Petrucci: «Sono sgomento ed indignato per quanto sto apprendendo ora dopo ora - ha detto il presidente del Coni -. Il mondo calcio non può essere offeso e umiliato da soggetti di dubbia moralità che con i loro comportamenti scellerati infangano l'immagine di un intero sistema».

Dispiaciuto e amareggiato anche Gigi Riva che pensa a Beppe Signori: «Mi spiace per lui, anzi mi piange il cuore - la reazione a caldo dell'ex storico giocatore nonchè dirigente ai mondiali di Usa '94 -, ma ora aspettiamo di capire meglio, siamo solo alle prime fasi dell'inchiesta».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata