Sabato 11 Giugno 2011

Palazzago, tentano furto in un bar
Tre ragazzi arrestati nella notte

Sono stati arrestati nella notte fra venerdì 10 e sabato 11 giugno dai carabinieri di Zogno con l'accusa di furto pluriaggravato tre giovani residenti in provincia di Bergamo. Si tratta di M.M., 24enne di Mapello, senza lavoro e con precedenti specifici per furto; B.M.B. di Bonate Sopra, 21enne saldatore per la prima volta in manette, e O.E., marocchino 19enne di Ponte San Pietro.

Alle due di mattina di sabato 11, secondo l'accusa, avrebbero fatto irruzione nel bar Pacific di Palazzago forzando l'ingresso con un piede di porco e cercando di rompere il cambiamonete e le slot machine. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto, avvisati dai vicini insospettiti dai rumori, i ladri hanno provato prima a fuggire e poi a nascondersi sotto un'automobile parcheggiata ma è stato tutto inutile.

I tre si sono presentati sabato mattina davanti al giudice Valeria De Risi del Tribunale di Bergamo per l'udienza in direttissima. I carabinieri hanno confermato che dalle immagini video delle telecamere (che i ragazzi hanno cercato di rompere e manomettere) si riconoscono proprio i tre imputati vestiti di nero. «Non è vero – ha ribattuto uno di loro, l'unico che ha voluto rispondere alle domande su quanto accaduto -. Appena visti i carabinieri ci siamo nascosti sotto l'auto perché stavamo fumando una canna».

La versione è stata ritenuta poco credibile, così il giudice ha convalidato l'arresto dei tre e ha disposto l'obbligo di dimora fino al 24 giugno, quando il processo riprenderà con l'ausilio delle immagini di quelle telecamere di sorveglianza che sembrano già smascherare i tre ladri.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata