Martedì 14 Giugno 2011

Boltiere raddoppia l'addizionale Irpef
Il sindaco: E' una scelta obbligata

L'addizionale comunale Irpef passa dallo 0,2% allo 0,4%. L'aumento, approvato nell'ultimo Consiglio comunale di Boltiere, è ritenuto necessario dalla maggioranza di Pdl/Lega per sopperire al calo degli oneri di urbanizzazione finora incassati e parte dei quali, nel bilancio di previsione 2011, sono stati destinati al pagamento delle spese correnti. Con l'Irpef allo 0,4% nelle casse comunali entreranno in più circa 160.000 euro grazie ai quali il Comune oltre a pagare le spese correnti potrà rispettare il patto di stabilità.

«È stata una scelta obbligata», ha affermato il sindaco Osvaldo Palazzini che ha evidenziato come «l'Irpef allo 0,4% è in linea con quella applicata nei comuni circostanti». Non ha contestato la necessità dell'aumento la minoranza «Vivi Boltiere» che ha però puntato il dito contro il fatto che il Comune non ha previsto esenzioni per le fasce di reddito più basse.

La possibilità per gli enti locali di aumentare l'addizionale Irpef è stata introdotta dal decreto legislativo del marzo 2011 inerente «Le disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale». Possibilità di cui il Comune di Boltiere ha deciso di usufruire dopo aver constatato che dei 510.000 euro di oneri di urbanizzazione che ha previsto di incassare nel 2011 finora ne sono entrati solo circa 69.000.

e.roncalli

© riproduzione riservata