Venerdì 24 Giugno 2011

Tentata spaccata a Treviolo
Barista sfregiato dai ladri

Hanno sorpreso i ladri che prendevano a picconate le macchinette del loro bar e li hanno affrontati, cercando di bloccarli. È successo nel cuore della notte fra giovedì 23 e venerdì 24 giugno al Bar Sport, nella centralissima piazza Monsignor Benedetti, a Treviolo. Ad avere la peggio è stato il barista, Lorenzo Bussin, 68 anni: i banditi, per riuscire a scappare, lo hanno colpito con un'arma da taglio sfregiandolo al volto. Le sue condizioni non sono gravi.

Tutto è successole poco dopo le 4. I ladri sono arrivati con due auto, una Fiat Punto e una Ford Focus, entrambe rubate. Con una corda hanno legato la serranda del bar a una delle due macchine e l'hanno divelta. Poi hanno sfondato a colpi di mazza l'ingresso. Qualcosa però va storto, perché le slot sono ancorate una all'altra con le catene. Le prendono a picconate, per scassinarle e a quel punto la titolare del locale, una donna di 36 anni, con i genitori e il fratello si svegliano per il frastuono: abitano infatti in un appartamento proprio sopra al bar. Scendono le scale, sorprendono i ladri e li affrontano.

Da qui lo sfregio al volto per Lorenzo Bussin, con la banda che riesce a raggiungere una delle auto e a fuggire, proprio pochi istanti prima che sul posto giungano i carabinieri, chiamati dal bar e anche da qualche residente svegliato dalle grida.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata