Romano, basta furti di rame
Al cimitero ora c'è la vigilanza

Nuovi ampliamenti in arrivo per il cimitero di Romano. Intanto, da aprile è stato istituito un servizio di sorveglianza notturno con vigilantes, esterno e interno al camposanto, per prevenire i furti di rame: i malviventi qui hanno infatti colpito più volte.

Romano, basta furti di rame Al cimitero ora c'è la vigilanza

Nuovi ampliamenti in arrivo per il cimitero di Romano. Intanto, da aprile è stato istituito un servizio di sorveglianza notturno con vigilantes, esterno e interno al camposanto, per prevenire i furti di rame. Raid su tombe e cappelle hanno infatti colpito più volte il cimitero della città della Bassa, suscitando l'indignazione dei cittadini.

A breve verrà anche potenziata l'illuminazione del piazzale esterno, con l'introduzione di lampade a led mano a mano che si dovranno cambiare quelle tradizionali.  Spiega l'assessore competente, Paolo Patelli: «Una illuminazione più potente aiuta sotto il profilo della sicurezza. Per quanto riguarda i furti, abbiamo anche consigliato ai concessionari di tombe e cappelle di non utilizzare più pluviali e arredi in rame, ma di scegliere altro materiale. In occasione dell'ultimo furto, infatti, i ladri hanno abbandonato parte di quanto rubato quando si sono accorti che non era in rame».

Entro la fine di ottobre, intanto partiranno i lavori del nuovo lotto da 380 loculi e sei cappelle di famiglia, che saranno pronti per la primavera successiva per una spesa di 1,2 milioni di euro.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 28 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA