Mercoledì 29 Giugno 2011

Sta bene Yasmin, la bimba siriana
curata a febbraio nella nostra città

Da un paio di giorni è tornata in Italia dalla Siria, per un breve periodo, Manar, l'interprete preziosissima con le sue traduzioni nella cura di Yasmin, la bambina siriana di 9 anni, affetta da spina bifida, curata a Bergamo nello scorso febbraio.

Le ultime notizie che riguardano la piccola sono buone, con la sua famiglia si è sistemata in un appartamento a piano terra vicino a Tartous e questo ha permesso a Yasmin di poter frequentare assiduamente la scuola. Con 20 euro al mese gli amici di Yasmin, che stanno aiutando la piccola economicamente, le hanno assicurato una «specie» di taxi che va a prenderla e la riporta a casa.

Manar ha raccontato che Yasmin con i tutori e carrozzina riesce a muoversi molto più di prima sia in casa che sul balcone fuori, cosa che era impossibile nella vecchia casa al primo piano dove abitava prima. Rimangono i problemi neurologici che verranno trattati in un centro neurologico in Siria.

Purtroppo la situazione attuale in Siria non è tranquilla e questo non ha consentito l'organizzazione del viaggio per raggiungere Yasmin nel mese di luglio. Grazie a Manar che rientrerà il prossimo 16 luglio, verranno però inviati soldi (grazie ai fondi che abbiamo raccolto con l'associazione Eos) per il rinnovo dell'affitto della casa per almeno un anno in modo da lasciare tranquilla la famiglia.

Rimarrebbero però alcune spesa da affrontare per il prossimo anno: taxi per la scuola, contratto luce, acqua, gas, ausili per Yasmin come pannolini, vitamine, controlli medici, dote per la scuola.... Così, per raccogliere altri fondi da inviare alla mamma, gli amici di Yasmin e un gruppo di signore amanti della tombola organizzano per domenica 10 luglio alla scuola materna di Almè una tombolata (ore 15). Sono arrivati già bellissimi premi. Sarà presente anche Manar che racconterà cosa sta accadendo in Siria.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata