La Goletta di Legambiente
all'attacco del «mostro» di Montisola

All'urlo «Abbattiamo il mostro», la «Goletta dei laghi» insieme al circolo di Legambiente Basso Sebino è sbarcata domenica a Montisola, sul nuovo parcheggio per motorini in località Peschiera Maraglio.

La Goletta di Legambiente all'attacco del «mostro» di Montisola

All'urlo «Abbattiamo il mostro», la «Goletta dei laghi» insieme al circolo di Legambiente Basso Sebino è sbarcata domenica a Montisola, sul nuovo parcheggio per motorini in località Peschiera Maraglio, «gemello» di una struttura simile realizzata a Carzano.

«Una costruzione inutile che deturpa il territorio» contestano i volontari osservando l'enorme struttura in putrelle d'acciaio. Il parcheggio a tre piani, visibile a occhio nudo anche dalla costa bresciana del Sebino, è alto 6,20 metri, lungo 50 e profondo 6 metri: i lavori sono ormai agli sgoccioli ma sulla sua conclusione pendono tante polemiche.

«In un contesto ambientale e territoriale dall'equilibrio precario come quello di Monteisola, il Borgo più bello d'Italia dal 2007, i progetti di nuove opere pubbliche andrebbero valutati molto attentamente e con una significativa partecipazione dei cittadini», dice Dario Balotta, presidente del circolo di Legambiente Basso Sebino.

«Stravolgere il paesaggio di Montisola vuol dire firmarne la condanna a morte, proprio per questo assegniamo all'amministrazione comunale la Bandiera nera» dichiara Barbara Meggetto, portavoce della Goletta dei laghi. Ma il sindaco Pier Giuseppe Ziliani non ci sta a passare per il costruttore di ecomostri: «Mi pare che Legambiente - replica acido - dovrebbe guardare di più ai veri problemi ambientali e prestarsi di meno ai giochi politici di qualcuno».

Leggi di più su L'Eco di lunedì 4 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA