Venerdì 22 Luglio 2011

Il Centro congressi
accreditato Ecm

Il Centro Congressi Giovanni XXIII, che da oltre 18 anni organizza congressi ed eventi, ha ottenuto un importante riconoscimento dal Ministero della Salute accreditandosi con il nuovo sistema ECM (Educazione Continua in Medicina).

Programma nazionale di aggiornamento per l'obbligo di formazione continua per i professionisti della sanità in Italia, ha aggiornato e alzato i livelli qualitativi necessari per accreditarsi e diventare “provider”, ovvero soggetto abilitato a organizzare programmi, corsi educazionali e attività formative per gli operatori sanitari.

Il Centro Congressi Giovanni XXIII, già provider ECM dal 2002, a fine giugno è stato riconfermato dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua, risultando uno dei tre centri idonei e abilitati in tutta la provincia di Bergamo, mentre su scala nazionale il numero complessivo si aggira attorno ai 600 provider.

Il Centro Congressi ha dimostrato infatti di essere in possesso anche dei nuovi criteri di accreditamento, legati ai requisiti e ai relativi standard previsti dall'accordo Stato – Regioni del 2009, soddisfacendo: gli aspetti qualitativi dell'offerta formativa, che gode di pregressa esperienza nel campo; l'affidabilità economico – finanziaria e in tema di sicurezza; i requisiti consoni di struttura organizzativa e sistema informatico; infine ha costituito un Comitato scientifico competente per progettare e pianificare il programma formativo. In qualità di provider, il Centro attribuisce direttamente i crediti ai partecipanti degli eventi, consegnando attestati di partecipazione ai professionisti della sanità, che hanno l'obbligo di acquisire continue e nuove conoscenze, abilità e attitudini utili per prendersi cura dei pazienti con competenze aggiornate. Tali nuove conoscenze equivalgono a una quantità di crediti ECM stabilita dall'Accordo Stato Regioni.

«Essere provider ECM in base alle nuove normative, più selettive e restrittive, è un riconoscimento importante, arrivato dopo 8 mesi di intenso lavoro dello staff interno per la gestione delle pratiche e autorizzazioni. Abbiamo ritenuto strategico procedere in base alle nuove direttive del Ministero della Salute che permette con il nuovo sistema di assegnare direttamente i crediti ECM per convegni sino a 200 partecipanti», dichiara il direttore del Centro Congressi, Roberta Caldara. La struttura del Centro Congressi Giovanni XXIII si trova nel pieno centro di Bergamo, in prossimità di tutte le principali location di interesse commerciale e culturale, ed è dotata di 12 spazi polifunzionali con capienza da 15 ad oltre 400 posti a sedere, aree espositive, tecnologie evolute e servizi accessori per soddisfare ogni esigenza in ambito congressuale e formativo. Inoltre in città alta presso la struttura del Seminario Vescovile trova spazio un auditorium della capienza di 980 persone. Circa 350 gli eventi ospitati e 130 mila le presenze registrate ogni anno presso il centro.

Tra i servizi offerti ai congressisti, la possibilità di iscrizione e/o pagamento online per i partecipanti: basta accedere al sito del Centro Congressi (http://www.congresscenter.bg.it), registrarsi e iscriversi all'evento ed effettuare il pagamento, se previsto. Al termine della procedura l'utente riceve un codice a barre utile per un veloce riconoscimento.

Il Centro Congressi di Bergamo può affiancare inoltre il cliente nello sviluppo di un progetto di comunicazione e di organizzazione dell'evento in linea con la mission del cliente, mettendo a disposizione tutti gli strumenti necessari per organizzare l'evento nel modo più efficace. Tra gli strumenti più innovativi lo sviluppo di un'applicazione I-PAD, con grafica personalizzabile, e diverse possibilità di fruizione dei contenuti da caricare. In ottica di rinnovamento sono in corso presso il centro lavori di ristrutturazione e di refurbishing di sale e reception: un restyling sia dal punto di vista estetico che tecnologico.

a.ceresoli

© riproduzione riservata