Sabato 01 Ottobre 2011

Problema amianto a Paladina:
saranno demolite le cinque casine

Sembra ormai giunta all'epilogo la vicenda riguardante l'abbattimento delle case popolari di via 8 Marzo a Paladina, che hanno animato il dibattito politico negli ultimi mesi. A renderlo noto è lo stesso sindaco Oscar Locatelli, che in occasione dell'ultimo Consiglio comunale ne ha annunciato la demolizione, prevista per i primi giorni della prossima settimana, dopo che oggi sarà rimosso l'amianto presente nelle strutture.

Le case popolari - di proprietà comunale - erano state dichiarate inabitabili dall'Asl dopo un sopralluogo, durante il quale era stata rilevata la presenza di fibre in eternit sui tetti e l'inadeguatezza degli impianti elettrici, fino ad ora mai messi a norma dagli inquilini.

Delle sei casine iniziali, attualmente ne sono rimaste in piedi cinque, quante sono le famiglie che ancora le abitano. «Con il tempo siamo giunti a una soluzione conveniente per tutte le parti – spiega Locatelli – due famiglie hanno infatti trovato sistemazione negli alloggi comunali di via Roma, e altre due hanno trovato abitazioni in affitto di loro gradimento. A tutti è stato inoltre assicurato anche un contributo economico a fronte dei disagi e delle spese sostenute».

Ora rimane una sola situazione che ancora deve essere sistemata: è quella di Antonio Morano, che già lo scorso giugno aveva mostrato tutto il suo disappunto di fronte all'evolversi della situazione. «Si tratta di casi di estrema fragilità - aggiunge Locatelli - e per questo verranno seguiti tutti con le medesime attenzioni».

Leggi di più su L'Eco di sabato 1 ottobre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata