Martedì 04 Ottobre 2011

Successo per Passeggiar Gustando
Donati 12 mila euro a In-Oltre

Divertimento e solidarietà. La festa del commercio ha donato 12 mila euro all'associazione In-Oltre di Bergamo. È questo il ricavato della sesta edizione di Passeggiar Gustando, la manifestazione promossa dagli alimentaristi dell'Ascom e dai panificatori dell'Aspan e realizzata con il patrocinio del Comune di Bergamo. Il denaro sarà devoluto ai laboratori «Linguaggi artistici per l'inclusione e la relazione d'aiuto» dell'associazione, attraverso il fondo Ascom presso la Fondazione della Comunità bergamasca.

Per tutta la giornata, dalle 10 di mattina alle 18 di sera, i dettaglianti alimentari dell'Ascom, (gastronomi, salumieri, macellai e fruttivendoli), la Pia Unione San Lucio aderente all'Ascom e i panificatori dell'Aspan hanno proposto sul Sentierone assaggi e degustazioni di prodotti e piatti della tradizione bergamasca cucinati con prodotti delle aziende locali. L'iniziativa, che ha unito le quattro categorie capisaldi del tessuto commerciale dei centri storici, rappresenta un importante momento di condivisione per i commercianti che, lavorando gomito a gomito, hanno avuto così l'occasione di confrontarsi e di portare in piazza la loro professionalità, avvicinandosi ancora di più ai clienti e ai cittadini.


Allestita per l'intera giornata e allietata da spettacoli per grandi e piccini, l'iniziativa è stata visitata da circa 30mila persone. I visitatori, acquistando i «gettoni della solidarietà», hanno potuto gustare specialità come il risotto con verdure, la polenta taragna con Branzi, le numerose varietà di formaggi e salumi, gli spiedini, le salamelle alla griglia, le tagliate di manzo, le verdure alla griglia, le macedonie di frutta, la Garibalda e la torta di Sant'Alessandro. In totale sono stati venduti circa 7.500 gettoni, corrispettivo di 1.600 porzioni di salamelle alla griglia, 200 di tagliata di manzo e 150 di salsiccia, distribuite di macellai; di 2.500 piatti tra risotto, orzotto, cinque cereali, polenta taragna e taglieri di formaggi e salumi, preparati dai salumieri; di 700 grigliate di verdura, 900 porzioni di uva, 300 di mini banane e 150 di anguria, consegnate dai fruttivendoli; e di 1.000 porzioni di torta di Sant'Alessandro, fatte assaggiare dai panificatori, che hanno anche offerto in degustazione oltre 25 chili di pane Garibalda.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata