Martedì 04 Ottobre 2011

Nuovo ospedale, audizione a Milano
Per Carlo Nicora un vero «fuoco di fila»

Si terrà mercoledì 5 ottobre l'audizione in Regione del direttore generale degli Ospedali Riuniti di Bergamo, Carlo Nicora, richiesta dai consiglieri regionali Mario Barboni e Maurizio Martina del Pd. L'Idv ha preparato 12 domande da sottoporre al direttore generale dei Riuniti.

Alle 14, il direttore generale dei “Riuniti” di Bergamo si presenterà davanti alla Commissione Sanità per rispondere alle domande sull'accidentato percorso del nuovo ospedale. La seduta potrà essere seguita in diretta su http://www.consiglio.regione.lombardia.it/web/crl/AttivitaConsiliari/DirettaVideo.

Secondo Gabriele Sola, consigliere regionale IDV, «si tratta di un'occasione preziosa per provare a sciogliere almeno qualcuno dei molti ‘misteri' che accompagnano la realizzazione del Beato Giovanni XXIII. Presenterò a Nicora 12 domande precise, su cui mi attendo altrettanto precise risposte: una serie di interrogativi, condivisi con MicroMega Bergamo – da sempre attenta alla complessa vicenda del nuovo ospedale – che riprendono perplessità sempre più diffuse tra i cittadini».

Eccole di seguito:

1) Come sono state spese le somme destinate alla realizzazione del nuovo ospedale? E in particolare, quali erano le opere inizialmente previste e per quali importi? Qual è stata la spesa effettiva per la realizzazione di queste opere?

2) Per quale motivo sono aumentati in modo esorbitante (oltre 100 milioni di euro) i costi di realizzazione dell'opera appaltata?

3) Ci sono stati errori di progettazione? Ci sono stati errori nella direzione lavori? In caso affermativo, quali azioni sono state intentate nei confronti dei responsabili degli errori? Erano stai previsti nel progetto originario i bunker per TAC, Risonanza Magnetica ed altre apparecchiature radiologiche?

4) Quali voci di spesa (nel dettaglio) si intendono coprire con l'erogazione degli ulteriori 76 milioni decisa a luglio?

5) In cosa consistono esattamente le “opere di completamento” del Nuovo Ospedale di Bergamo citate dal DG Lucchina nel corso della sua audizione in Commissione Sanità in data 12 luglio u.s.?

6) La realizzazione di queste opere era stata già prevista in fase di progettazione della struttura ospedaliera? Se sì, in quale documento ne è fatta menzione e per quale ragione non si è provveduto a finanziarne la realizzazione prima d'ora? Se no, per quale ragione è emersa la necessità della loro realizzazione solo adesso e chi ha certificato l'indispensabilità dell'opera?

7) Quali importi sono stati spesi per acquisizione e cessione delle aree su cui è sorta la nuova struttura ospedaliera? Quale importo è previsto per l'acquisto degli arredi, apparecchiature ed impianti tecnologici? Quanto è stato effettivamente speso?

8) Per quale motivo in un primo tempo la trincea è stata ritenuta indispensabile per impedire le infiltrazioni d'acqua e adesso non lo è più (fino al 13.8.11 è stato affermato dalla dirigenza dell'Azienda Ospedaliera che la trincea era “condizione essenziale per il collaudo”)?

9) Se la trincea è indispensabile – anche a mero scopo cautelativo - la spesa per la sua realizzazione verrà posta a carico della DEC? Se non è indispensabile, perché l'Azienda Ospedaliera dovrebbe realizzarla?

10) A quanto ammontano le spese previste da contratto per la progettazione/direzione lavori/contabilità/coordinamento sicurezza del Nuovo Ospedale e quali somme sono state effettivamente erogate fino ad oggi? Per quale motivo, nonostante ne sia stata fatta richiesta da oltre due mesi, l'Azienda Ospedaliera non ci ha consegnato al il contratto concluso con il soggetto che ha provveduto all'elaborazione del progetto e non ha indicato gli importi pagati allo stesso con relative pezze giustificative?

11) Quale era la natura del gentlemen agreement da lei citato ai media con riferimento alla ditta costruttrice, che nel frattempo aveva attivato una causa nei confronti dell'azienda ospedaliera?

12) Ci vuole ricordare quando era prevista l'inaugurazione del nuovo ospedale di bergamo? Può indicarci una data certa per l'effettiva apertura?


r.clemente

© riproduzione riservata